Agenzia Biblica
Agenzia Biblica

Agenzia Biblica

Legge di agenzia spiegato

Nel pensiero ebraico, la causa prima o causa ultima non è sempre distinta dalle cause secondarie o prossime. Vale a dire, il mandante non è sempre chiaramente distinto dall'agente (quello incaricato di compiere un atto per conto di un altro). A volte l'agente che rappresenta il principale viene trattato come se fosse il preside stesso, anche se non è letteralmente così. Principale e agente rimangono due persone distinte. L'agente che agisce e parla per il principale è il principale per procura (una persona autorizzata ad agire per un altro). 

Il termine ebraico per agente o emissario legale è Shaliach che è paragonabile al mondo greco Apostolos e la parola inglese Apostolo. Un apostolo è un agente incaricato da un preside. Leggiamo in Ebrei 3:1-2, Gesù è l'apostolo e sommo sacerdote della nostra confessione ed è stato fedele a colui che lo ha costituito, come anche Mosè era fedele in tutta la casa di Dio.

Agente, Enciclopedia della religione ebraica, RJZ Werblowski, G Wigoder, 1986, p. 15.

Agente (ebraico Shaliach); Il punto principale della legge ebraica di agenzia è espresso nel detto, "l'agente di una persona è considerato come la persona stessa" (Ned. 72B; Kidd, 41b). Pertanto, qualsiasi atto commesso da un agente debitamente nominato è considerato come commesso dal mandante, che ne ha quindi la piena responsabilità. 

RA Johnson, L'Uno e i Molti nella concezione israelita di Dio

In un senso specifico, quando il patriarca come signore della sua casa ha delegato il suo servitore di fiducia come suo malak (il suo messaggero o angelo) l'uomo era dotato dell'autorità e delle risorse del suo signore per rappresentarlo pienamente e trattare affari in suo nome. Nel pensiero semitico questo messaggero-rappresentante era concepito come personalmente – e nelle sue stesse parole – la presenza del mittente”.

"Origine e storia antica dell'Ufficio apostolico", T. Korteweg, in L'età apostolica nel pensiero patristico, ed. Hilhorst, p 6f.

L'origine dell'ufficio apostolico risiede… per esempio nella Mishnah Berakhot 5.5: “l'agente di un uomo è come se stesso”. il nucleo non solo della designazione ebraica di shaliach, ma anche dell'apostolato cristiano come lo troviamo nel NT… il concetto specifico semitico ed ebraico di autorità rappresentativa che è implicito nella designazione di shaliach.

Ebrei 3:1-2 (ESV), Gesù apostolo (shaliach) e sommo sacerdote della nostra confessione

1 Perciò, fratelli santi, voi che partecipate alla celeste vocazione, considerate Gesù, apostolo e sommo sacerdote della nostra confessione, 2 che è stato fedele a colui che lo ha costituito, come anche Mosè fu fedele in tutta la casa di Dio.

Biblical Agency.com

Causa prossima e ultima

causa prossima è un evento che è più vicino a, o immediatamente responsabile di causare, un risultato osservato. Questo esiste in contrasto con un livello superiore causa ultima che di solito è pensato come il "vero" motivo per cui è successo qualcosa. (https://en.wikipedia.org/wiki/Proximate_and_ultimate_causation)

Prendiamo l'esempio di 2 Samuele 3:18 di seguito. Il SIGNORE (il principale) è il primo/ultimo causa di salvezza mentre Davide è il secondario/prossimo perché come dice: "Per la mano del mio servo Davide salverò il mio popolo Israele". Sia Dio che Davide sono salvatori rispetto a Israele. Ora Dio ha portato in Israele un salvatore, Gesù come aveva promesso (Atti 13:23).

2 Samuele 3:18 (ESV), "Per la mano del mio servo Davide salverò il mio popolo Israele"

18 Ora dunque fallo, perché l'Eterno ha promesso a Davide, dicendo: 'Per mano del mio servo Davide salverò il mio popolo Israele dalla mano dei Filisteie dalla mano di tutti i loro nemici'”.

Atti 13:22-23 (ESV), Dio ha portato a Israele un Salvatore, Gesù come aveva promesso

22 E dopo averlo rimosso, suscitò loro re Davide, del quale rese testimonianza e disse: "Ho trovato in Davide, figlio di Iesse, un uomo secondo il mio cuore, che farà tutta la mia volontà". 23 Della prole di quest'uomo Dio ha portato in Israele un Salvatore, Gesù, come ha promesso.

Biblical Agency.com

Dio opera tramite agenti

Di seguito sono riportati esempi di come Dio opera attraverso gli agenti. Mosè e Aaronne fecero come il Signore aveva comandato. Aaron sollevò il bastone e colpì l'acqua. Così facendo il Signore percuote le acque del Nilo e le muta in sangue. Aronne è la causa prossima (agente) e il SIGNORE è la causa ultima (principio) dell'atto. In Esodo 23, il Signore invia un angolo davanti a Israele e ordina loro di essere attenti e obbedire alla sua voce - "poiché il mio nome è in lui". Qui Dio sta usando un agente per servire i suoi scopi e ha dato a questo agente l'autorità di operare in suo nome. Obbedire alla voce dell'angelo = fare tutto ciò che Dio dice. E quando si dice che "Giacobbe lottò con Dio", in realtà stava lottando con un angelo del Signore. Ancora 2 Samuele 3:18, indica che sia il Signore Dio che Davide sono salvatori rispetto a Israele. Gesù è anche un servo di Dio che ha suscitato (Atti 3:26) e Dio lo ha esaltato alla sua destra come capo e salvatore. Le opere e le azioni degli agenti di Dio sono le opere e le azioni di Dio. 

Esodo 7:17-20 (ESV), Aronne che colpisce l'acqua = il SIGNORE colpisce l'acqua

17 Così dice il Signore: «Da questo conoscerete che io sono il Signore: ecco, con il bastone che ho in mano percuoterò l'acqua che è nel Nilo, e si trasformerà in sangue. 18 I pesci del Nilo moriranno e il Nilo puzzerà e gli Egiziani si stancheranno dell'acqua potabile del Nilo». 19 E il Signore disse a Mosè: «Di' ad Aronne: Prendi il tuo bastone e stendi la mano sulle acque dell'Egitto, sui loro fiumi, sui loro canali, sui loro stagni e su tutte le loro pozze d'acqua, perché diventino sangue, e vi sarà sangue in tutto il paese d'Egitto, anche in vasi di legno e in vasi di pietra'”. 20 Mosè e Aaronne fecero come il Signore aveva comandato. Al cospetto del faraone e al cospetto dei suoi servi sollevò il bastone e colpì l'acqua del Nilo, e tutta l'acqua del Nilo si mutò in sangue.

Esodo 23:20-25 (ESV), Obbedire alla voce del mio messaggero = obbedire a tutto ciò che io (il SIGNORE) dico

20 “Ecco, Mando un angelo prima di te per custodirti lungo il cammino e per condurti nel luogo che ho preparato. 21 Prestagli attenzione e obbedisci alla sua voce; non ribellarti contro di lui, perché non perdonerà la tua trasgressione, perché il mio nome è in lui. 22 "Ma se obbedisci attentamente alla sua voce e fai tutto quello che dico, allora sarò nemico dei tuoi nemici e avversario dei tuoi avversari. 23 “Quando il mio angelo ti precederà e ti avrà condotto dagli Amorei, dagli Hittei, dai Ferezei e dai Cananei, dagli Hivvei e dai Gebusei, e io li cancellerò, 24 non ti prostrerai davanti ai loro dèi, non li servirai e non farai come loro, ma li abbatterai completamente e spezzerai le loro colonne. 25 Servirai il Signore tuo Dio, ed egli benedirà il tuo pane e la tua acqua, e io allontanerò di mezzo a voi le malattie.

  • “Il mio nome è in lui” = è il mio agente e opera con la mia autorità. 

Osea 12:2-4 (ESV) Giacobbe lottava con l'angelo = Giacobbe lottava con Dio

2 Il Signore ha un atto d'accusa contro Giuda e punirà Giacobbe secondo le sue vie; lo ripagherà secondo le sue opere. 3 Nel grembo prese il fratello per il tallone, e nella sua virilità ha lottato con Dio. 4 Ha lottato con l'angelo e ha vinto; pianse e cercò il suo favore.

2 Samuele 3:18 (ESV), "Per la mano del mio servo Davide salverò il mio popolo Israele"

18 Ora dunque fallo, perché l'Eterno ha promesso a Davide, dicendo: 'Per mano del mio servo Davide salverò il mio popolo Israele dalla mano dei Filisteie dalla mano di tutti i loro nemici'”.

Atti 3:26 (ESV), "Dio ha suscitato il suo servo"

26 Dio, avendo suscitato il suo servo, lo ha mandato per primo a voi, per benedirvi allontanando ciascuno di voi dalla vostra malvagità».

Atti 5:30-31 (ESV), Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù – Dio lo ha esaltato come capo e salvatore

30 Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che hai ucciso appendendolo a un albero. 31 Dio lo ha esaltato alla sua destra come Condottiero e Salvatore, per dare ravvedimento a Israele e perdono dei peccati

Biblical Agency.com

Gli agenti di Dio erano chiamati "Dio"

Gesù ha fatto riferimento diretto ai Salmi 82:6 quando ha chiarito che coloro ai quali viene la parola di Dio sono chiamati Dio e che egli stava solo affermando di essere il Figlio di Dio nel compiere le opere di suo Padre. Nei Salmi 45:2-7 il Figlio dell'uomo è chiamato “Dio” per la benedizione e la maestà che Dio gli darà. In altri casi Mosè fu fatto come Dio per il Faraone e i Giudici nell'Esodo furono chiamati Dio (Elohim). Le citazioni provengono dalla versione standard inglese (ESV) se non diversamente indicato. 

Giovanni 10:34-37, Gesù fa riferimento diretto a coloro ai quali pervenne la parola di Dio furono chiamati dèi

34 Gesù rispose loro: "Non è scritto nella tua Legge: "Ho detto, siete dei?"'? 35 Se li chiamò dèi ai quali pervenne la parola di Dio - e la Scrittura non può essere infranta - 36 dite di colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo: "Tu bestemmi", perché ho detto: "Io sono Figlio di Dio"?? 37 Se non faccio le opere del Padre mio, non credetemi;

Salmi 82:6-7, gli uomini erano chiamati dei

6 Ho detto, "siete dei, figli dell'Altissimo, tutti voi; 7 tuttavia, come gli uomini morirai, e cadi come qualsiasi principe”.

Salmi 45:2-7, Il Messia è chiamato Dio per essere stato unto da Dio

2 Sei il più bello dei figli degli uomini; la grazia è riversata sulle tue labbra; perciò Dio ti ha benedetto per sempre. 3 Cingi la tua spada sulla tua coscia, o potente, nel tuo splendore e maestà! 4 Nella tua maestà cavalca vittoriosamente per la causa della verità, della mitezza e della giustizia; lascia che la tua mano destra ti insegni cose meravigliose! 5 Le tue frecce sono taglienti nel cuore dei nemici del re; i popoli cadono sotto di te. 6 Il tuo trono, o Dio, è nei secoli dei secoli. Lo scettro del tuo regno è uno scettro di rettitudine; 7 hai amato la giustizia e odiato la malvagità. Perciò Dio, il tuo Dio, ti ha unto con olio di letizia oltre i tuoi compagni;

Esodo 4:14-16, Mosè era come Dio per Aaronne

14 Allora l'ira del SIGNORE si accese contro Mosè e disse: «Non c'è Aaronne, tuo fratello, il levita? So che può parlare bene. Ecco, ti viene incontro e quando ti vede si rallegra in cuor suo. 15 Gli parlerai e metterai le parole nella sua bocca, e io sarò con la tua bocca e con la sua bocca e insegnerò a entrambi cosa fare. 16 Parlerà per te al popolo e sarà la tua bocca, e tu sarai come Dio per lui.

Esodo 7:1, Mosè era Dio per Faraone

1 E il Signore disse a Mosè: «Vedi, Ti ho reso come Dio per il Faraonee tuo fratello Aaronne sarà il tuo profeta.

Esodo 21:6, i giudici d'Israele furono chiamati Dio

6 allora il suo padrone lo condurrà a Dio, e lo condurrà alla porta o allo stipite. E il suo padrone gli forerà l'orecchio con un punteruolo, e sarà suo schiavo per sempre.

Esodo 22:8-9, i giudici d'Israele erano chiamati Dio

8 Se non si trova il ladro, il padrone di casa si avvicinerà a Dio per mostrare se ha messo mano o meno alla proprietà del suo prossimo. 9 Per ogni tradimento di fiducia, sia esso per un bue, per un asino, per una pecora, per un mantello, o per qualsiasi cosa perduta, di cui si dice: 'Questo è tutto', il caso di entrambe le parti verrà davanti a Dio. Colui che Dio condanna, pagherà il doppio al suo prossimo.

Esodo 22:28, i giudici d'Israele furono chiamati Dio

28 "Non insulterai Dio, né maledirai un capo del tuo popolo.

Biblical Agency.com

I messaggeri di Dio parlano e si parla come se fossero loro stessi Dio

Ciò che dicono gli angeli di Dio è considerato come se provenisse da Dio stesso. Questa è la legge ebraica dell'agenzia. Questa dottrina è dimostrata in tutto il Tanakh (Antico Testamento). Molti agenti di Dio sembrano essere Dio ma non lo sono letteralmente. Nel caso in cui ci siano due esseri e uno parli per un altro eppure sono distinti, si assume universalmente nel Talmud, nei Targum e nel volume dell'interpretazione ebraica, che si tratti di un agente. 

Genesi 31:11-13 (ESV), L'angelo di Dio parla in prima persona come Dio

11 Poi disse l'angelo di Dio a me nel sogno, 'Giacobbe', e io dissi: 'Eccomi!' 12 Ed egli disse: 'Alza gli occhi e guarda, tutte le capre che si accoppiano con il gregge sono striate, chiazzate e chiazzate, perché ho visto tutto ciò che Labano ti fa. 13 Io sono il Dio di Betel, dove hai unto una colonna e mi hai fatto un voto. Ora alzati, esci da questo paese e torna nel paese della tua stirpe'”.

Esodo 3:2-6 (RIV), L'angelo del SIGNORE parla ed è parlato come Dio

2 E l'angelo del Signore gli apparve in una fiamma di fuoco in mezzo a un roveto. Guardò, ed ecco il roveto ardeva, ma non si consumava. 3 E Mosè disse: "Mi volgerò da parte per vedere questo grande spettacolo, perché il roveto non è bruciato". 4 Quando il Signore vide che si era voltato per vedere, Dio lo chiamò dal roveto: "Mosè, Mosè!” E lui disse: "Eccomi". 5 Poi disse: «Non ti avvicinare; togliti i sandali dai piedi, perché il luogo sul quale stai è terra santa». 6 E lui ha detto, "Io sono il Dio di tuo padre, il Dio di Abramo, il Dio di Isacco e il Dio di Giacobbe». E Mosè nascose la sua faccia, perché aveva paura di guardare Dio.

  • Quando si dice che Mosè abbia nascosto la sua faccia perché aveva paura di guardare Dio, sappiamo che questo è l'angelo del Signore nel roveto
    • Esodo 3:2 dice che è l'angelo del SIGNORE
    • Il paradiso non può contenere Dio (1 Re 8:27)
    • Nessuno ha mai visto Dio in realtà (1 Giovanni 4:12)
    • Dio abita in una luce inaccessibile (1 Tm 6)
    • L'Altissimo non abita in case fatte di mano (At 7-48)
    • Dio si rivela attraverso i suoi messaggeri (Eb 1-1)

Deuteronomio 5:22 (ESV), Dio parlò a Mosè ma si dice che abbia parlato a tutta l'assemblea

22 “Queste parole il Il Signore ha parlato a tutta la tua assemblea sul monte, in mezzo al fuoco, alla nuvola e alla fitta oscurità, a voce alta; e non aggiunse altro. E li scrisse su due tavole di pietra e me li diede.

Deuteronomio 11:13-15 (LSV), Mosè parla in prima persona come Dio

13 “Ed è stato, se ascolterai diligentemente i miei comandi che ti do oggi, di amare il tuo Dio YHWH e di servirlo con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, 14 poi I hai dato alla tua terra la pioggia a suo tempo, pioggia autunnale e pioggia primaverile, e hai raccolto il tuo grano, il tuo mosto e il tuo olio, 15 e I hai dato erbe nel tuo campo per il tuo bestiame, e tu hai mangiato e ti sei saziato.

Giudici 6:11-14 (ESV), l'angelo del SIGNORE è chiamato SIGNORE e parla per conto del SIGNORE

11 Ora il angelo del Signore venne e si sedette sotto il terebinto a Ofra, che apparteneva a Ioas l'Abiezerta, mentre suo figlio Gedeone batteva il grano nel torchio per nasconderlo ai Madianiti. 12 E l'angelo del Signore gli apparve e gli disse: "Il Signore è con te", o uomo potente e valoroso”. 13 E Gedeone gli disse: "Ti prego, mio ​​Signore, se il Signore è con noi, perché allora ci è successo tutto questo?? E dove sono tutte le sue meraviglie che i nostri padri ci hanno raccontato, dicendo: "Non ci ha fatto uscire l'Eterno dall'Egitto?" Ma ora il Signore ci ha abbandonati e ci ha dati nelle mani di Madian». 14 E il Signore si rivolse a lui e disse:, “Va con questa tua potenza e salva Israele dalla mano di Madian; non ti mando?"

Zaccaria 3:6-7 (RIV), L'angolo del SIGNORE consegna il messaggio del SIGNORE

E la angelo del Signore assicurò solennemente Giosuè, 7 "Così dice il SIGNORE degli eserciti: Se camminerai nelle mie vie e osserverai il mio incarico, allora dominerai la mia casa e avrai il controllo dei miei tribunali, e io ti darò il diritto di accesso tra coloro che stanno qui.

Zaccaria 4:6 (RIV), "Ma mediante il mio Spirito, dice l'Eterno degli eserciti"

6 Poi mi disse: «Questa è la parola del SIGNORE a Zorobabele: Non per forza, né per forza, ma dal mio Spirito, dice il SIGNORE degli eserciti,.

Aggeo 1:13 (ESV), Aggeo, il profeta è un angelo del Signore, che parla in prima persona come Dio

13 Allora Aggeo, il messaggero del Signore, ha parlato al popolo con il messaggio del Signore, "Io sono con te, dice il SIGNORE. "

Biblical Agency.com

Concetto dell'angelo del Signore (Malach di YHWH)

L'Angelo del SIGNORE è una conseguenza necessaria del fatto che Dio non può essere contenuto dal tempo o dallo spazio. Non una città, né un corpo, né un tempio. Per questo Dio invia messaggeri per comunicare con gli uomini. Dio non può letteralmente discendere da solo poiché ciò significherebbe imporre una restrizione a se stesso. Quello che fa un angelo è trasmettere la volontà di Dio. La parola ebraica malach letteralmente significa messaggero. Ancora una volta Dio usa i messaggeri per parlare a suo nome. I messaggeri spesso parlano in prima persona come se fossero Dio da cui proviene il messaggio. 

1 Re 8:27 (ESV), il paradiso non può contenere Dio

27 “Ma Dio abiterà davvero sulla terra? Ecco, il cielo e l'alto dei cieli non possono contenerti; quanto meno questa casa che ho costruito!

Aggeo 1:13 (ESV), Aggeo, il profeta è un angelo del Signore, che parla in prima persona come Dio

13 Allora Aggeo, il messaggero del Signore, ha parlato al popolo con il messaggio del Signore, "Io sono con te, dice il SIGNORE. "

Aggeo 1:13 (LSV), Aggeo il profeta è malach di YHWH (angelo del Signore)

E Aggeo, messaggero di YHWH, nei messaggi di YHWH, parla alla gente, dicendo: "Io [sono] con te, una dichiarazione di YHWH".

Malachia 2:7 (ESV), i sacerdoti sono anche chiamati malach (messaggeri) del SIGNORE

7 Poiché le labbra del sacerdote devono custodire la conoscenza, e gli uomini devono cercare istruzione dalla sua bocca, poiché egli è il messaggero del Signore degli eserciti.

Biblical Agency.com

Gli agenti di Dio, incluso l'angelo del SIGNORE, non sono letteralmente Dio

I riferimenti sopra illustrano come gli agenti di Dio non sono letteralmente Dio. Non c'è posto nella Bibbia dove alle persone viene comandato di adorare l'Angelo del Signore. Il fatto che l'Angelo del SIGNORE non sia letteralmente il SIGNORE (YHWH) è ulteriormente dimostrato dal fatto che l'Angelo del SIGNORE (YHWH) riceve istruzioni dal SIGNORE (YHWH) ed è confortato dal SIGNORE (YHWH). 

2 Samuele 24:16-17 (RIV), Dio ordinò all'angelo del SIGNORE di ravvedersi

16 E quando l'angelo stese la mano verso Gerusalemme per distruggerla, l'Eterno si pentì della calamità e disse all'angelo che operava distruzione fra il popolo: «Basta; ora ferma la tua mano.” E l'angelo del Signore era presso l'aia di Arauna il Gebuseo. 17 Allora Davide parlò al SIGNORE, quando vide l'angelo che stava percuotendo il popolo, e disse: «Ecco, ho peccato e ho agito empiamente. Ma queste pecore, cosa hanno fatto? Ti prego, la tua mano sia contro di me e contro la casa di mio padre».

Zaccaria 1:12-13 (RIV), Dio pronunciò parole per consolare l'angelo del SIGNORE

12 Allora l'angelo del Signore disse: "Signore degli eserciti, fino a quando non avrai pietà di Gerusalemme e delle città di Giuda, contro le quali ti sei adirato per settant'anni?". 13 E il Signore rispose all'angelo che parlava con me parole di grazia e di conforto.

Biblical Agency.com

Il Messia della profezia è un agente di Dio

Le profezie messianiche dell'Antico Testamento (Tanakh) descrivono il futuro figlio dell'uomo come un agente di Dio attraverso il quale Dio stabilirà un sacerdozio e un regno eterni. Le citazioni provengono dalla versione standard inglese (ESV) se non diversamente indicato. 

Deuteronomio 18:15-19: "Dio susciterà per te un profeta, io metterò le mie parole nella sua bocca"

15 "Til Signore tuo Dio susciterà per te un profeta come me in mezzo a te, tra i tuoi fratelli: a lui ascolterai- 16 proprio come hai voluto dall'Eterno, il tuo DIO, sull'Oreb, il giorno dell'assemblea, quando dicesti: "Non voglio più udire la voce dell'Eterno, il mio DIO, né vedere più questo gran fuoco, perché non muoia". 17 E il SIGNORE mi disse: 'Hanno ragione in quello che hanno detto. 18 Susciterò per loro un profeta come te tra i loro fratelli. E metterò le mie parole nella sua bocca, ed egli dirà loro tutto ciò che gli comanderò. 19 E chi non ascolterà le mie parole che dirà in mio nome, io stesso lo richiederò a lui. 

Salmi 110:1-6, "Il Signore dice al mio Signore"

1 Il Signore dice al mio Signore: "Siediti alla mia destra, finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi. " 2 Il Signore manda da Sion il tuo potente scettro. Governa in mezzo ai tuoi nemici! 3 Il tuo popolo si offrirà gratuitamente nel giorno della tua potenza, in vesti sante; dal grembo del mattino, la rugiada della tua giovinezza sarà tua. 4 Il Signore ha giurato e non si pentirà, "Sei un prete per sempre secondo l'ordine di Melchisedek”. 5 Il Signore è alla tua destra; frantumerà i re nel giorno della sua ira. 6 Giudicherà le nazioni, riempiendole di cadaveri; frantumerà i capi sulla vasta terra.

Salmi 8:4-6: "Gli hai dato potere sulle opere delle tue mani"

4 che cos'è l'uomo che tu ti ricordi di lui, e il figlio dell'uomo che ti preoccupi per lui 5 Eppure l'hai fatto di poco inferiore agli esseri celesti e l'hai coronato di gloria e di onore. 6 Gli hai dato dominio sulle opere delle tue mani; tutto hai posto sotto i suoi piedi,

Salmi 110:1 (LSV), YHWH al mio Signore

UN SALMO DI DAVIDE. Una dichiarazione di YHWH al mio Signore"Siediti alla mia mano destra, || finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi».

Isaia 9:6-7: "A noi è nato un bambino, a noi è stato dato un figlio"

6 Perché a noi è nato un bambino, a noi è stato dato un figlio; e il governo sarà sulle sue spalle, e il suo nome sarà chiamato Consigliere meraviglioso, Dio potente, Padre eterno, Principe della pace. 7 Dell'incremento del suo governo e della pace non ci sarà fine, sul trono di Davide e sul suo regno, per stabilirlo e sostenerlo con giustizia e rettitudine da ora in avanti e per sempre. Lo zelo del SIGNORE degli eserciti farà questo.

Isaia 52:13, "Il mio servo agirà con saggezza"

13 ecco, il mio servo agirà con saggezza; sarà elevato, innalzato e sarà esaltato.

Isaia 53:10-12: "Per la sua conoscenza il giusto, mio ​​servo, farà sì che molti siano considerati giusti"

10 Eppure era volontà del Signore di schiacciarlo; lo ha addolorato; quando la sua anima fa un'offerta per la colpa, vedrà la sua progenie; prolungherà i suoi giorni; la volontà del Signore prospererà nelle sue mani. 11 Per l'angoscia della sua anima vedrà e sarà soddisfatto; per sua conoscenza il giusto, mio ​​servo, fa' che molti siano considerati giusti, e porterà le loro iniquità. 12 Perciò io dividerò lui una parte con i molti, ed egli dividerà il bottino con il forte, perché ha versato la sua anima alla morte e fu annoverato tra i trasgressori; eppure ha portato il peccato di molti, e intercede per i trasgressori.

Biblical Agency.com

Gesù è un agente di Dio

In tutto il Nuovo Testamento, Gesù si identifica e viene identificato dagli altri come un agente di Dio. Le citazioni bibliche sono tratte dall'ESV.

Matteo 12:18, Ecco il mio servo che ho scelto

 18 “Ecco, il mio servo che ho scelto, il mio diletto di cui la mia anima si compiace. metterò il mio Spirito su di lui, e annunzierà giustizia alle genti.

Luca 4:16-21: "Lo Spirito del Signore è su di me, perché mi ha unto"

E venne a Nazaret, dove era stato allevato. E com'era sua abitudine, in giorno di sabato andò alla sinagoga e si alzò per leggere. 17 E gli fu dato il rotolo del profeta Isaia. Srotolò il rotolo e trovò il luogo dove era scritto, 18 "Lo Spirito del Signore è su di me, perché mi ha unto per annunziare ai poveri la buona novella. Mi ha mandato a proclamare la liberazione ai prigionieri e il recupero della vista ai ciechi, a rimettere in libertà gli oppressi, 19 Per proclamare l'anno del favore del Signore. " 20 E arrotolò il rotolo, lo restituì all'inserviente e si sedette. E gli occhi di tutti nella sinagoga erano fissi su di lui. 21 E cominciò a dire loro: «Oggi si è adempiuta questa Scrittura che voi ascoltate. "

Giovanni 4:34: "Mio cibo è fare la volontà di colui che mi ha mandato"

34 Gesù disse loro: "Il mio cibo è fare la volontà di colui che mi ha mandato e compiere la sua opera.

Giovanni 5:30: "Non cerco la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato"

30 “Non posso fare nulla da solo. Come sento, giudico, e il mio giudizio è giusto, perché Non cerco la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.

Giovanni 7:16-18, "La mia dottrina non è mia, ma di colui che mi ha mandato"

16 Allora Gesù rispose loro: «Il mio insegnamento non è mio, ma di colui che mi ha mandato. 17 Se la volontà di qualcuno è fare la volontà di Dio, saprà se l'insegnamento viene da Dio o se parlo di mia propria autorità. 18 Chi parla di propria autorità cerca la propria gloria; ma chi cerca la gloria di colui che lo ha mandato è veritiero, e in lui non c'è falsità.

Giovanni 8:26-29: "Non faccio nulla da me stesso, ma parlo come mi ha insegnato il Padre"

6 Ho molto da dire su di te e molto da giudicare, ma colui che mi ha mandato è veritiero, e lo dichiaro al mondo quello che ho sentito da lui. " 27 Non capirono che aveva parlato loro del Padre. 28 Allora Gesù disse loro: «Quando avrete innalzato il Figlio dell'uomo, allora saprete che io sono lui e che Non faccio nulla di mia propria autorità, ma parla come mi ha insegnato il Padre. 29 E colui che mi ha mandato è con me. Non mi ha lasciato solo, perché faccio sempre le cose che gli piacciono».

Giovanni 8:40, "Io, un uomo che ti ho detto la verità che ho udito da Dio"

40 ma ora cerchi di uccidermi, un uomo che ti ha detto la verità che ho sentito da Dio. Questo non è ciò che fece Abramo.

Giovanni 12:49-50, "Il Padre che mi ha mandato mi ha dato lui stesso un comandamento: cosa dire e cosa dire"

49 Fatti Non ho parlato da me stesso, ma il Padre che mi ha mandato mi ha dato lui stesso un comandamento: cosa dire e cosa dire. 50 E so che il suo comandamento è la vita eterna. Quello che dico, quindi, Dico come mi ha detto il Padre. "

Giovanni 14:24, "La parola che ascoltate non è mia, ma del Padre"

24 Chi non mi ama non osserva le mie parole. E la parola che ascolti non è mia ma del Padre che mi ha mandato.

Giovanni 15:10, "Ho osservato i comandamenti del Padre mio e dimoro nel suo amore"

10 Se osserverai i miei comandamenti, rimarrai nel mio amore, proprio come Ho osservato i comandamenti di mio Padre e dimoro nel suo amore.

Atti 2:22-24, Un uomo consegnato secondo il piano e la prescienza di Dio

22 “Uomini d'Israele, ascoltate queste parole: Gesù di Nazaret, un uomo attestato a te da Dio con opere potenti e prodigi e segni che Dio ha fatto per mezzo di lui in mezzo a voi, come voi stessi sapete, 23 questo Gesù, consegnato secondo il disegno preciso e la prescienza di Dio, hai crocifisso e ucciso per mano di iniqui. 24 Dio lo ha risuscitato, sciogliendo le doglie della morte, perché non era possibile per lui esserne trattenuto.

Atti 3:19-26, Dio ha suscitato il suo servo

19 Pentiti dunque e torna indietro, affinché i tuoi peccati siano cancellati, 20 perché vengano tempi di ristoro dalla presenza del Signore e mandi il Cristo che ti è stato destinato, Gesù, 21 che il cielo deve ricevere fino al tempo di restaurare tutte le cose di cui Dio ha parlato per bocca dei suoi santi profeti molto tempo fa. 22 Mosè disse: "Il Signore Dio susciterà per te un profeta come me dai tuoi fratelli". Lo ascolterai in qualunque cosa ti dirà. 23 E sarà che ogni anima che non ascolta quel profeta sarà distrutto dal popolo». 24 E anche tutti i profeti che hanno parlato, da Samuele e da quelli che sono venuti dopo di lui, hanno annunziato questi giorni. 25 Voi siete i figli dei profeti e dell'alleanza che Dio stabilì con i vostri padri, dicendo ad Abramo: "E nella tua discendenza saranno benedette tutte le famiglie della terra". 26 Dio, avendo suscitato il suo servo, lo ha mandato per primo a voi, per benedirvi allontanando ciascuno di voi dalla vostra malvagità».

Atti 4:24-30, Preghiera dei credenti in riferimento al “tuo santo servo Gesù”

24 … hanno alzato la voce insieme a Dio e disse: «Signore sovrano, che hai fatto il cielo e la terra e il mare e tutto ciò che è in essi, 25 il quale per bocca di Davide nostro padre, tuo servo, disse per mezzo dello Spirito Santo: «Perché si sono accanite le genti e le genti hanno tramato invano? 26 I re della terra si radunarono e i capi si radunarono, contro il Signore e contro il suo Unto'- 27 poiché proprio in questa città si erano radunati insieme contro il tuo santo servo Gesù, che tu hai unto, Erode e Ponzio Pilato, insieme alle genti e ai popoli d'Israele, 28 per fare tutto ciò che la tua mano e il tuo piano avevano predestinato che si realizzasse. 29 E ora, Signore, guarda le loro minacce e concedi ai tuoi servi di continuare a dire la tua parola con tutta franchezza, 30 mentre stendi la tua mano per guarire, e si compiono segni e prodigi per mezzo il nome del tuo santo servo Gesù. "

Atti 5:30-32, Dio lo esaltò alla sua destra come Condottiero e Salvatore

30 Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che tu hai ucciso appendendolo a un albero. 31 Dio lo ha esaltato alla sua destra come Condottiero e Salvatore, per dare ravvedimento a Israele e perdono dei peccati. 32 E noi siamo testimoni di queste cose, e così lo Spirito Santo, che Dio ha dato a coloro che gli obbediscono. "

Atti 10:37-43, è colui che Dio ha nominato per giudicare

37 voi stessi sapete cosa accadde in tutta la Giudea, cominciando dalla Galilea dopo il battesimo proclamato da Giovanni: 38 che Dio unse di Spirito Santo e di potenza Gesù di Nazaret. Andava beneficando e guarendo quanti erano oppressi dal diavolo, perché Dio era con lui39 E noi siamo testimoni di tutto ciò che fece sia nel paese dei Giudei che a Gerusalemme. Lo misero a morte appendendolo a un albero, 40 ma Dio lo ha risuscitato il terzo giorno e lo fece apparire, 41 non a tutto il popolo, ma a noi che siamo stati scelti da Dio come testimoni, che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti. 42 E ci ha comandato di predicare al popolo e di testimoniare che è colui che Dio ha nominato giudice dei vivi e dei morti. 43 A lui testimoniano tutti i profeti che chiunque crede in lui riceve il perdono dei peccati mediante il suo nome».

Galati 1:3-5, Gesù ha dato se stesso secondo la volontà di Dio Padre

3 Grazia a voi e pace da Dio nostro Padre e dal Signore Gesù Cristo, 4 che ha dato se stesso per i nostri peccati per liberarci dalla presente età malvagia, secondo la volontà del nostro Dio e Padre, 5 a cui sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen.

Filippesi 2:8-11, si umiliò facendosi obbediente fino alla morte

8 Ed essendo trovato in forma umana, si umiliò facendosi obbediente fino alla morte, anche alla morte di croce. 9 Perciò Dio lo ha esaltato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni nome, 10 affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra e sotto terra, 11 e ogni lingua confessa che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre.

1 Timoteo 2:5-6, C'è un solo Dio e un solo mediatore

5 Fatti c'è un solo Dio, e c'è un solo mediatore tra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù, 6 che ha dato se stesso in riscatto per tutti, che è la testimonianza resa a suo tempo.

1 Pietro 2:23, si è affidato a colui che giudica con giustizia

23 Quando è stato insultato, non ha insultato in cambio; quando ha sofferto, non ha minacciato, ma continuò ad affidarsi a colui che giustamente giudica.

Ebrei 4:15-5:6, Ogni sommo sacerdote nominato per agire a favore degli uomini in relazione a Dio

15 Fatti non abbiamo un sommo sacerdote che non sia in grado di simpatizzare con le nostre debolezze, ma uno che sotto ogni aspetto è stato tentato come noi, ma senza peccato. 16 Accostiamoci dunque con fiducia al trono della grazia, per ricevere misericordia e trovare grazia per essere soccorsi nel momento del bisogno. 5:1 Poiché ogni sommo sacerdote scelto tra gli uomini è nominato per agire a favore degli uomini in relazione a Dio, per offrire doni e sacrifici per i peccati. 2 Può trattare gentilmente con gli ignoranti e i ribelli, poiché lui stesso è assediato dalla debolezza. 3 Per questo è obbligato a offrire sacrifici per i propri peccati come fa per quelli del popolo. 4 E nessuno si prende questo onore per sé, ma solo quando è chiamato da Dio, proprio come lo era Aaron. 5 Così anche Cristo non si è esaltato per farsi sommo sacerdote, ma fu nominato da colui che gli disse:, “Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato”; 6 come dice anche in un altro luogo: "Tu sei sacerdote per sempre, secondo l'ordine di Melchisedek".

Ebrei 5:8-10, Gesù è stato designato da Dio sommo sacerdote

Sebbene fosse un figlio, ha imparato l'obbedienza attraverso ciò che ha sofferto. 9 E reso perfetto, divenne fonte di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono, 10 essere designato da Dio sommo sacerdote secondo l'ordine di Melchisedek.

Ebrei 9:24, Cristo è entrato in cielo per apparire alla presenza di Dio

24 Fatti Cristo è entrato, non in luoghi santi fatti da mano, che sono copie delle cose vere, ma nel cielo stesso, per apparire ora alla presenza di Dio in nostro favore.

Biblical Agency.com

Gesù è associato a Dio ed è chiamato Dio in base al concetto di libero arbitrio

Ci sono pochi punti nel Nuovo Testamento in cui Gesù, l'agente di Dio, si confonde con il Dio che serve essendo chiamato Dio. Questi eventi possono essere spiegati dalla legge di agenzia. 

Giovanni 1:17-18 (ESV), L'unico Dio che sta presso il Padre, l'ha fatto conoscere

17 Poiché la legge è stata data per mezzo di Mosè; grazia e verità sono venute per mezzo di Gesù Cristo. 18 Nessuno ha mai visto Dio; l'unico Dio, che è accanto al Padre, lo ha fatto conoscere.

* Questo testo ha letture varianti rispetto a “l'unico Dio”

  • “il Figlio unigenito” (ASV, DRA, HCS, JNT, KJV, NAB, NJB, NKJ, NRS, REV, RSV, TEV, TLB)
  • “l'unigenito” – variante minore

Giovanni 10:29-37 (ESV), "Io e il Padre siamo uno"

29 Padre mio, che me li ha dati, è maggiore di tutto, e nessuno può strapparli dalla mano del Padre. 30 Io e il Padre siamo uno. " 31 Gli ebrei raccolsero di nuovo le pietre per lapidarlo. 32 Gesù rispose loro: "Vi ho mostrato molte buone opere del Padre; per quale di loro mi lapiderai?». 33 Gli risposero i Giudei: «Non per un'opera buona ti lapideremo, ma per bestemmia, perché tu, che sei uomo, ti fai Dio». 34 Gesù rispose loro: "Non è scritto nella tua Legge, "Ho detto, siete dei"? 35 Se li chiamasse dèi ai quali è venuta la parola di Dio, e la Scrittura non può essere infranta- 36 dite di colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo: "Tu bestemmi", perché io ho detto: "Io sono Figlio di Dio?'? 37 Se non sto facendo le opere del Padre mio, non credetemi;

Giovanni 14:8-11, 15-20 (ESV) "Chi ha visto me, ha visto il Padre"

8 Filippo gli disse: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». 9 Gesù gli disse: «Da tanto tempo sono con te e tu ancora non mi conosci, Filippo? Chi ha visto me ha visto il Padre. Come puoi dire: "Mostraci il Padre"? 10 Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che vi dico non le dico da me stesso, ma il Padre che abita in me fa le sue opere. 11 Credetemi che io sono nel Padre e il Padre è in me, oppure credete per le opere stesse...

15 “Se mi ami, osserverai i miei comandamenti. 16 E Chiederò al Padre, ed egli ti darà un altro Consolatore, per stare con te per sempre, 17 anche lo Spirito di verità, che il mondo non può ricevere, perché non lo vede né lo conosce. Lo conosci, perché abita con te e sarà in te. 18 “Non vi lascerò orfani; Verrò da te. 19 Ancora un po' e il mondo non mi vedrà più, ma tu mi vedrai. Perché io vivo, anche tu vivrai. 20 In quel giorno saprai che io sono nel Padre mio e tu in me e io in te.

Giovanni 20:26-31 (ESV), "Mio Signore e mio Dio!

Otto giorni dopo, i suoi discepoli erano di nuovo dentro e Tommaso era con loro. Benché le porte fossero chiuse, Gesù venne, si fermò in mezzo a loro e disse: "Pace a voi". 27 Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; e stendi la tua mano e mettila nel mio fianco. Non credere, ma credi».  28 Tommaso gli rispose: "Mio Signore e mio Dio! " 29 Gesù gli disse: «Hai creduto perché mi hai visto? Beati quelli che non hanno visto e hanno creduto». 30 Ora Gesù fece molti altri segni in presenza dei discepoli, che non sono scritti in questo libro; 31 ma queste sono scritte perché tu creda che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e che credendo che tu possa avere la vita nel suo nome.

1 Giovanni 5:18-20 (ESV), Egli è il vero Dio e la vita eterna

Sappiamo che chiunque è nato da Dio non continua a peccare, ma chi è nato da Dio lo protegge e il maligno non lo tocca.
19 Sappiamo che siamo da Dio, e il mondo intero giace nel potere del maligno.
20 E lo sappiamo il Figlio di Dio è venuto e ci ha dato intelligenza, perché conosciamo colui che è vero; e noi siamo in colui che è vero, nel suo Figlio Gesù Cristo. Egli è il vero Dio e la vita eterna.

Diverse traduzioni rendono questo in modo diverso:

  • “Questo è il vero Dio e la vita eterna”. (ASV, KJV, NKJV, NASB, NASB1995, 1977, WEB)
  • “E grazie a Gesù, ora apparteniamo al vero Dio che dona la vita eterna. (CEV)
  • La domanda che è stata oggetto di accesi dibattiti su questa frase è chi è "Costui", chi è il vero Dio? È il Padre o Gesù Cristo? La grammatica può andare in entrambi i modi, e ogni lato dell'argomento ha avuto i suoi sostenitori degni di nota, quindi raccogliere studiosi per sostenere la propria posizione può essere fatto per entrambe le posizioni. L'argomento non è risolto dal sostantivo antecedente più vicino perché il riferimento al sostantivo più vicino non è una regola rigida della grammatica greca e ci sono volte che Giovanni, come altri scrittori del Nuovo Testamento, non lo segue (cfr. 1 Giovanni 2:22).

Atti 20:28 (ESV), Chiesa di Dio, che ottenne col sangue del proprio

28 Prestate attenzione a voi stessi e a tutto il gregge, nel quale lo Spirito Santo vi ha costituiti guardiani, per aver cura del chiesa di Dioche ottenne col proprio sangue (* il sangue del proprio).

* La maggior parte delle traduzioni, inclusa ESV, traduce in modo errato Atti 20:28.

  • I primi manoscritti alessandrini e il testo greco critico (NA-28) recitano: "Chiesa di Dio, che acquistò con il proprio sangue".
  • Manoscritti bizantini successivi leggono: "Chiesa del Signore e di Dio, che acquistò con il proprio sangue". 
  • La maggior parte delle traduzioni inglesi legge erroneamente "Chiesa di Dio, che ha acquistato con il suo stesso sangue"

Romani 9:4-5 (ESV), "Il Cristo è Dio sopra ogni cosa (varianti multiple)"

4 Sono Israeliti, e ad essi appartengono l'adozione, la gloria, le alleanze, la legge, il culto e le promesse. 5 A loro appartengono i patriarchi, e dalla loro stirpe, secondo la carne, è il Cristo, che è Dio sopra ogni cosa, benedetto per sempre. Amen.

* Questo testo ha numerose letture alternative (varianti) rispetto a "Cristo, che è Dio sopra ogni cosa, benedetto in eterno".

  • "Cristo. Dio che è al di sopra di tutto sia benedetto per sempre” (NAB, REB, RSV, TEV)
  • “Cristo, che è sopra tutto, Dio benedetto in eterno” (ASV, DRA, KJV, NAS, NAU, NRS)
  • “Cristo, che è al di sopra di tutto. Dio sia benedetto per sempre” (JNT, TLB)

Tito 2:11-14 (ESV), Il nostro grande Dio e salvatore Gesù Cristo

11 Poiché è apparsa la grazia di Dio, che porta salvezza a tutti gli uomini, 12 addestrandoci a rinunciare all'empietà e alle passioni mondane, e a vivere una vita controllata, retta e pia nell'era presente, 13 aspettando la nostra beata speranza, l'apparire della gloria del nostro grande Dio e Salvatore Gesù Cristo, 14 che ha dato se stesso per noi per riscattarci da ogni iniquità e per purificare per sé un popolo di sua proprietà, zelante per le opere buone.

2 Pietro 1:1-2 (ESV), Il nostro Dio e Salvatore Gesù Cristo

1 Simeone Pietro, servo e apostolo di Gesù Cristo, a coloro che hanno ottenuto una fede pari alla nostra mediante la giustizia di nostro Dio e Salvatore Gesù Cristo: 2 Si moltiplichino a te la grazia e la pace nella conoscenza di Dio e di Gesù nostro Signore.

Ebrei 1:8-9 (ESV), Il tuo trono, o Dio, è nei secoli dei secoli

8 Ma del Figlio dice, "Il tuo trono, o Dio, è nei secoli dei secoli, lo scettro della rettitudine è lo scettro del tuo regno. 9 Hai amato la giustizia e odiato la malvagità; perciò Dio, il tuo Dio, ti ha unto con olio di letizia oltre i tuoi compagni. "

Questi versetti, nella misura in cui sono accurati al testo originale del Nuovo Testamento, dimostrano che Gesù può essere chiamato "Dio" in base al concetto di libero arbitrio.
Biblical Agency.com

Gesù non è Dio in senso ontologico letterale

Sebbene Gesù sia un servitore di Dio che può essere considerato come Dio in base al concetto di Agenzia, è chiaro dalla seguente testimonianza che non è Dio in senso ontologico letterale. I riferimenti biblici sono nell'ESV.

Giovanni 8:54, "è il Padre mio che mi glorifica"

54 Gesù rispose: "Se mi glorifico, la mia gloria non è nulla. È il Padre mio che mi glorifica, del quale tu dici: "Egli è il nostro Dio". '

Giovanni 10:17, "Per questo il Padre mi ama"

17 Per questa ragione il Padre mi ama, perché offro la mia vita che io possa riprenderlo.

Giovanni 10:29, "Il Padre mio è più grande di tutti"

29 Mio padre, chi me li ha regalati, è maggiore di tutto, e nessuno può strapparli dalla mano del Padre.

Giovanni 14:28, “il Padre è più grande di me"

28 Mi hai sentito dirti: "Io vado via e verrò da te". Se mi amassi, avresti gioito, perché Vado al Padre, perché il Padre è più grande di me.

Giovanni 17:1-3, tu l'unico vero Dio e colui che ha mandato Gesù Cristo

1 Dette queste parole, Gesù alzò gli occhi al cielo e disse: "Padre, è giunta l'ora; glorifica tuo Figlio affinché il Figlio glorifichi te, 2 poiché gli hai dato potestà su ogni carne, per dare la vita eterna a tutti quelli che gli hai dato. 3 E questa è la vita eterna, che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo.

Giovanni 20:17, "Salgo al mio Dio e al tuo Dio"

17 Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché Non sono ancora asceso al Padre; ma va' dai miei fratelli e di' loro: 'Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro. '”

1 Corinzi 8:4-6, C'è un solo Dio Padre e un solo Signore Gesù Cristo

"... non c'è Dio se non uno." 5 Infatti, sebbene possano esistere cosiddetti dèi in cielo o sulla terra, come in effetti ci sono molti "dèi" e molti "signori" - 6 ancora per noi c'è un solo Dio, il Padre, dal quale sono tutte le cose e per il quale esistiamo, e un solo Signore, Gesù Cristo, per mezzo del quale sono tutte le cose e per mezzo del quale esistiamo.

Atti 2:36, Dio lo ha costituito sia Signore che Cristo

36 Sappia dunque con certezza tutta la casa d'Israele che Dio lo ha fatto sia Signore che Cristo, questo Gesù che hai crocifisso”.

Atti 3:13, Dio glorificò il suo servo Gesù

13 Il Dio di Abramo, il Dio di Isacco e il Dio di Giacobbe, il Dio dei nostri padri, hanno glorificato il suo servo Gesù, che hai consegnato e rinnegato in presenza di Pilato, quando aveva deciso di liberarlo.

Atti 3:18, Dio predisse che il suo Cristo avrebbe sofferto

18 Ma cosa Dio predetto per bocca di tutti i profeti, che il suo Cristo avrebbe sofferto, così adempì.

Atti 4:26, contro il Signore e contro il suo Unto

26 I re della terra si radunarono e i capi si radunarono, contro il Signore e contro il suo Unto'-

Atti 5:30-31, Dio lo esaltò alla sua destra come Condottiero e Salvatore

30 Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che hai ucciso appendendolo a un albero. 31 Dio lo ha esaltato alla sua destra come Condottiero e Salvatore, per dare ravvedimento a Israele e perdono dei peccati. "

Filippesi 2:8-11, Dio lo ha sovranamente esaltato e gli ha concesso

8 Ed essendo trovato in forma umana, si umiliò facendosi obbediente fino alla morte, anche alla morte di croce. 9 Perciò Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni nome, 10 affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra e sotto terra, 11 e ogni lingua confessi che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre.

Galati 1:3-5, Gesù ha dato se stesso secondo la volontà di Dio Padre

3 Grazia a te e pace da Dio nostro Padre e dal Signore Gesù Cristo, 4 che ha dato se stesso per i nostri peccati per liberarci dalla presente età malvagia, secondo la volontà del nostro Dio e Padre, 5 a cui sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen.

1 Timoteo 2:5-6, C'è un solo Dio e un solo mediatore

5 Fatti c'è un solo Dio, e c'è un solo mediatore tra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù, 6 che ha dato se stesso in riscatto per tutti, che è la testimonianza resa a suo tempo.

1 Corinzi 11:3, il capo di Cristo è Dio

3 Ma voglio che tu lo capisca il capo di ogni uomo è Cristo, il capo di una moglie è suo marito, e il capo di Cristo è Dio.

2 Corinzi 1:2-3, Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo

2 Grazia a voi e pace da Dio nostro Padre e dal Signore Gesù Cristo.  3 Benedetto sia Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, Padre misericordioso e Dio di ogni consolazione

Colossesi 1:3, Dio, il Padre di nostro Signore Gesù Cristo

3 Ringraziamo sempre Dio, il Padre di nostro Signore Gesù Cristo, quando preghiamo per te

Ebrei 4:15-5:1, Ogni sommo sacerdote nominato per agire a favore degli uomini in relazione a Dio

15 Fatti non abbiamo un sommo sacerdote che non sia in grado di simpatizzare con le nostre debolezze, ma uno che sotto ogni aspetto è stato tentato come noi, ma senza peccato. 16 Accostiamoci dunque con fiducia al trono della grazia, per ricevere misericordia e trovare grazia per essere soccorsi nel momento del bisogno. 5:1 Poiché ogni sommo sacerdote scelto tra gli uomini è nominato per agire a favore degli uomini in relazione a Dio, per offrire doni e sacrifici per i peccati.

Ebrei 5:5-10, Cristo fu nominato da Dio – essendo designato da Dio un sommo sacerdote

5 Così anche Cristo non si è esaltato per farsi sommo sacerdote, ma fu nominato da colui che gli disse: “Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato”; 6 come dice anche in un altro luogo: "Tu sei sacerdote per sempre, secondo l'ordine di Melchisedek". 7 Nei giorni della sua carne, Gesù offrì preghiere e suppliche, con alte grida e lacrime, a colui che poteva salvarlo dalla morte, e fu esaudito per la sua riverenza. 8 Nonostante fosse un figlio, ha imparato l'obbedienza attraverso ciò che ha sofferto. 9 E reso perfetto, divenne fonte di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono, 10 essere designato da Dio sommo sacerdote secondo l'ordine di Melchisedek.

Ebrei 9:24, Cristo è entrato in cielo per apparire alla presenza di Dio

24 Fatti Cristo è entrato, non in luoghi santi fatti da mano, che sono copie delle cose vere, ma nel cielo stesso, per apparire ora alla presenza di Dio in nostro favore.

Apocalisse 11:15, regno del nostro Signore e del suo Cristo

15 Allora il settimo angelo suonò la tromba e si udirono alte voci nel cielo che dicevano: «Il regno del mondo è divenuto il regno di nostro Signore e del suo Cristo, ed egli regnerà nei secoli dei secoli».

Apocalisse 12:10, regno del nostro Dio e autorità del suo Cristo

10 E udii una voce forte nel cielo, che diceva: "Ora la salvezza e la potenza e... il regno del nostro Dio e l'autorità del suo Cristo sono venuti, perché è stato abbattuto l'accusatore dei nostri fratelli, che li accusa giorno e notte davanti al nostro Dio.

Apocalisse 20:6, Sacerdoti di Dio e di Cristo

6 Beato e santo è colui che partecipa alla prima risurrezione! Su tali non ha potere la seconda morte, ma lo saranno sacerdoti di Dio e di Cristo, e regneranno con lui per mille anni.

Biblical Agency.com

Il SIGNORE (YHWH), che solo è Dio, è colui che ha risuscitato il suo servo

Il concetto ebraico di agenzia è che l'agente della persona è considerato come la persona stessa. Dio usa agenti che sono rappresentanti e messaggeri che comunicano la parola e le intenzioni di Dio. L'unto di Dio, Gesù, si inserisce chiaramente nel modello di un agente. Essendo lui il Messia di cui tutti i profeti rendono testimonianza, è il principale servitore di Dio per mezzo del quale saranno benedette tutte le nazioni della terra. In Ebrei Gesù è indicato sia come nostro apostolo che come sommo sacerdote della nostra confessione. Questi termini sono sinonimi di quello di un messaggero (Malach) e di un agente (Shaliach). I riferimenti sono nell'ESV se non diversamente specificato. 

Deuteronomio 6:4-5, Il Signore nostro Dio il Signore è Uno.

4 “Ascolta, Israele: Il SIGNORE nostro Dio, il SIGNORE è uno. 5 Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutte le tue forze.

Deuteronomio 4:35, Oltre a YHWH, non c'è altro Dio

35 A te è stato mostrato, perché tu lo sapessi che il Signore è Dio; non c'è altro oltre a lui.

Deuteronomio 18:15-19, Mosè dichiara che YHWH tuo Dio susciterà in mezzo a te un profeta come me

15 "Il Signore tuo Dio susciterà per te un profeta come me di mezzo a te, dai tuoi fratelli—è a lui che ascolterai— 16 proprio come hai voluto dall'Eterno, il tuo DIO, sull'Oreb, il giorno dell'assemblea, quando dicesti: "Non voglio più udire la voce dell'Eterno, il mio DIO, né vedere più questo gran fuoco, perché non muoia". 17 E il SIGNORE mi disse: 'Hanno ragione in quello che hanno detto. 18 Susciterò per loro un profeta come te tra i loro fratelli. E metterò le mie parole nella sua bocca, ed egli dirà loro tutto ciò che gli comanderò. 19 E chi non ascolterà le mie parole che dirà nel mio nome, io stesso lo richiederò a lui.

Atti 3:19-26, Come annunziarono Mosè e i profeti, Dio risuscitò il suo servo

19 Pentiti dunque e torna indietro, affinché i tuoi peccati siano cancellati, 20 che dalla presenza del Signore possano venire tempi di ristoro, e che possa mandare il Cristo designato per te, Gesù, 21 che il cielo deve ricevere fino al tempo di restaurare tutte le cose di cui Dio ha parlato per bocca dei suoi santi profeti molto tempo fa. 22 Mosè disse: "Il Signore Dio susciterà per te un profeta come me dai tuoi fratelli". Lo ascolterai in qualunque cosa ti dirà. 23 E sarà che ogni anima che non ascolta quel profeta sarà distrutto dal popolo». 24 E anche tutti i profeti che hanno parlato, da Samuele e da quelli che sono venuti dopo di lui, hanno annunziato questi giorni. 25 Voi siete i figli dei profeti e dell'alleanza che Dio stabilì con i vostri padri, dicendo ad Abramo: "E nella tua discendenza saranno benedette tutte le famiglie della terra". 26 Dio, avendo suscitato il suo servo, lo ha mandato per primo a voi, per benedirvi allontanando ciascuno di voi dalla vostra malvagità».

Ebrei 3:1-2, Gesù apostolo (shaliach) e sommo sacerdote della nostra confessione

Perciò, fratelli santi, voi che partecipate alla celeste vocazione, considerate Gesù, apostolo e sommo sacerdote della nostra confessione, 2 che è stato fedele a colui che lo ha costituito, come anche Mosè fu fedele in tutta la casa di Dio.

Malachia 2:7, i sacerdoti sono chiamati malach (messaggeri) del SIGNORE

7 Poiché le labbra del sacerdote devono custodire la conoscenza, e gli uomini devono cercare istruzione dalla sua bocca, poiché egli è il messaggero del Signore degli eserciti.

Biblical Agency.com

Conclusione, Gesù è l'apostolo e il sommo sacerdote della nostra confessione

Gesù è il Messia umano. Tuttavia, come agente di Dio, in alcuni punti viene chiamato Dio. Tuttavia questo è coerente con la legge dell'agency, che questo non sta ad indicare che Gesù è Dio in senso ontologico letterale. Sebbene abbia pronunciato le parole del Padre e abbia fatto come il Padre gli ha comandato, lui e il Padre sono persone distinte, ed è piuttosto il servo di Dio che Dio ha suscitato per essere il suo Messia. Gesù, l'apostolo (Shaliach) e sommo sacerdote della nostra confessione, fu fedele a colui che lo aveva costituito, come anche Mosè fu fedele in tutta la casa di Dio. I riferimenti forniti di seguito lo attestano ulteriormente. 

Ebrei 1:1-4 (ESV), Dio ci ha parlato per mezzo di suo Figlio, che ha costituito erede di tutte le cose

1 Molto tempo fa, molte volte e in molti modi, Dio ha parlato ai nostri padri per mezzo dei profeti, 2 ma in questi ultimi giorni ci ha parlato per mezzo di suo Figlio, che ha costituito erede di tutte le cose, per mezzo del quale creò anche il mondo. 3 Egli è lo splendore della gloria di Dio e l'impronta esatta della sua natura, e sostiene l'universo con la parola della sua potenza. Dopo aver compiuto la purificazione dei peccati, si sedette alla destra della Maestà in alto, 4 essendo diventato tanto superiore agli angeli quanto il nome che ha ereditato è più eccellente del loro.

Ebrei 3:1-2 (ESV), Gesù apostolo e sommo sacerdote della nostra confessione

1 Perciò, fratelli santi, voi che partecipate alla celeste vocazione, considerate Gesù, apostolo e sommo sacerdote della nostra confessione, 2 che è stato fedele a colui che lo ha costituito, come anche Mosè fu fedele in tutta la casa di Dio.

La Bibbia IVP Contesto Commento Nuovo Testamento, Craig S. Keener su Giovanni 5:30.

“Gesù è dunque un fedele shaliach, o agente; La legge ebraica insegnava che l'agente dell'uomo era come un uomo stesso (supportato dalla sua piena autorità), nella misura in cui l'agente lo rappresentava fedelmente. A volte Mosè e i profeti dell'Antico Testamento erano visti come agenti di Dio”.

Dizionario del Nuovo Testamento e dei suoi sviluppi, ed. Martin, Davids, "Cristianesimo ed ebraismo: biforcazioni", 3.2. cristologia giovannea.

“La cristologia giovannea sembra essere stata modellata dalle idee della saggezza ebraica e dal relativo concetto di shaliach (lett. "uno che è inviato" dal cielo; shaliach in ebraico, apostolo in greco). Shaliach e le idee sapienziali erano facilmente sfruttate dai cristiani del I secolo che cercavano di spiegare a se stessi e agli altri chi era Gesù e qual era la natura della sua relazione con Dio. Nel Quarto Vangelo Gesù è presentato come il Verbo che si è fatto carne (Gv 1). La funzione della “Parola” giovannea (logos) si avvicina a quella della Sapienza, che nelle tradizioni bibliche e postbibliche è talvolta personificata (Pr 1-14; Sir 8-1; si noti che in Sir 9: 6, la Sapienza si identifica con la parola che esce dalla bocca di Dio). 

In tre passaggi Gesù è accusato di bestemmiare per aver rivendicato privilegi e prerogative divine. Nel primo passaggio Gesù presumibilmente infrange il sabato guarendo un uomo e poi intensifica la controversia che ne segue riferendosi a Dio come suo Padre (Gv 5-16). I critici di Gesù deducono da questa affermazione che Gesù si è fatto "uguale a Dio". Il secondo passaggio è simile. In essa Gesù afferma: «Io e il Padre siamo uno» (Gv 18). I suoi critici prendono delle pietre per lapidarlo, perché, benché solo umano, Gesù si è fatto Dio. Ma il significato qui probabilmente non è che Gesù abbia letteralmente affermato di essere Dio. La pretesa di essere uno con Dio probabilmente si riferisce al concetto shaliach. In qualità di rappresentante di Dio, inviato per compiere l'opera di Dio, Gesù può affermare di essere “uno” con il Padre”.

Biblical Agency.com

Risorse addizionali

Agenti divini: parlare e agire al posto di Dio

BiblicoUnitario.com

www.biblicalunitarian.com/articles/jesus-christ/divine-agents-spoken-and-acting-in-gods-stead

Gesù: il più grande agente di Dio

J. Dan Gill, Riforma del 21° secolo

www.21stcr.org/jesus-the-messiah-article/jesus-gods-greatest-agent/

Gesù, agente di Dio

Podcast Restitudio 163

Ci sono due dei o sta succedendo qualcos'altro? La risposta è il principio di agenzia. Gesù può essere chiamato Dio perché rappresenta Dio.

restitutio.org/2019/02/10/163-jesus-gods-agent/

Biblical Agency.com