Un mediatore
Un mediatore

Un mediatore

Panoramica:

L'umanità di Cristo è essenziale al Vangelo. Dio non è un uomo, ma il Messia della profezia è necessariamente un servo umano di Dio – il suo unto come Gesù è il Figlio dell'uomo delle profezie messianiche. Adamo era un tipo di colui che doveva venire e Gesù è l'ultimo Adamo. L'espiazione avviene attraverso la carne e il sangue del Messia umano (Cristo). Gesù, il nostro sommo sacerdote media un'alleanza migliore con il suo stesso sangue. Gesù è un servo di Dio che media per noi. L'unico Dio e Padre è il Dio e Padre di Gesù. Dio nostro salvatore ha esaltato Gesù alla sua destra come capo e salvatore. Il Figlio dell'uomo è destinato a giudicare il mondo con giustizia. 

OneMediator.fede

C'è un mediatore tra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù

1 Timoteo 2:5-6, riassume il Vangelo in una frase: "Perché c'è un solo Dio, e c'è un solo mediatore tra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù, che ha dato se stesso in riscatto per tutti, che è la testimonianza dato a tempo debito”. È questo a cui Paolo si riferisce come "la conoscenza della verità" nel versetto 4 a cui Dio vuole che tutte le persone vengano e siano salvate. È proprio per questo motivo nel versetto 7 che Paolo è stato nominato predicatore e apostolo, maestro dei Gentili nella fede e nella verità.

1 Timoteo 2:3-7 (ESV)

3 Questo è buono, ed è piacevole alla vista di Dio il nostro Salvatore, 4 che desidera che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla conoscenza della verità. 5 Perché c'è un solo Dio, e c'è un solo mediatore tra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù, 6 che ha dato se stesso in riscatto per tutti, che è la testimonianza resa a suo tempo. 7 Per questo sono stato nominato predicatore e apostolo (Dico la verità, non mento), maestro delle genti in fede e verità.

1 Tm 2-5 è inquadrato come la verità del Vangelo. Qual è questa verità fondamentale? Si riassume come segue:

    1. C'è un solo Dio (Dio è il nostro Salvatore e desidera che tutte le persone siano salvate e arrivino alla conoscenza della verità)
    2. C'è un mediatore tra Dio e gli uomini
    3. Il mediatore è un uomo
    4. Il mediatore è Cristo (il Messia) Gesù
    5. Il mediatore si è consegnato come riscatto per tutti
    6. La testimonianza del Messia fu data a tempo debito. (cioè, secondo il piano predestinato di Dio)

Tutti i punti di cui sopra sono fondamentali per la nostra comprensione dell'identità di Dio e Gesù e la distinzione tra i due. Qui Gesù si distingue da Dio in quattro modi:

  1. Gesù è il mediatore tra Dio e gli uomini
  2. Gesù è un uomo
  3. Gesù ha dato se stesso in riscatto per tutti
  4. Gesù è il Messia del piano di Dio

Questi quattro aspetti di chi è Gesù affermano che l'umanità di Gesù è al centro del messaggio evangelico. In corrispondenza di questi criteri, Gesù non può essere Dio in senso ontologico letterale:

1. Un mediatore tra Dio e l'uomo è una parte separata da Dio e dagli uomini per cui media. Questo è un mediatore è una terza parte. C'è un solo Dio, quindi il mediatore tra Dio deve avere una distinzione ontologica separata da Dio. 

2. Il mediatore è un uomo. Dio non è e non può diventare un uomo. Dio è infinito, l'uomo è finito. L'infinito non può essere finito e rimanere infinito. L'uomo dipende dall'ossigeno, dal cibo e dall'acqua. Dio non dipende da nulla. L'uomo è mortale mentre Dio è immortale. Dio che è immortale non può morire per definizione. Le classificazioni ontologiche di Dio vs uomo sono distinzioni categoriali che non possono essere valicate.

3. Il mediatore ha dato se stesso in riscatto per tutti. Dio non può dare se stesso in riscatto poiché Dio è immutabile e non può morire. Piuttosto era necessario che il rimedio per il peccato dell'uomo fosse di un tipo di Adamo – un uomo fatto a somiglianza del primo Adamo – una creazione diretta di Dio fatta senza peccato. 

4. Il mediatore è il Messia (Cristo) del piano di Dio preannunciato dai profeti. Il Messia della profezia è un agente umano di Dio – il “Figlio dell'uomo”

OneMediator.fede

Dio non è un uomo

Dio non è un uomo né soffre i limiti di un uomo. I cieli non possono contenere Dio, né un corpo umano. Gli uomini sono mortali, Dio è immortale. 

I riferimenti scritturali sono ESV (English Standard Version)

Numeri 23:19-20, Dio non è un uomo, né un figlio dell'uomo

19 Dio non è uomo per mentire, né figlio dell'uomo per cambiare idea. Ha detto e non lo farà? O ha parlato e non lo adempirà? 20 Ecco, ho ricevuto un comando di benedire: ha benedetto e non posso revocarlo.

1 Samuele 15:28-29, Egli (YHWH) non è un uomo

28 E Samuele gli disse: «Il Signore ha strappato oggi da te il regno d'Israele e l'ha dato a un tuo prossimo, che è migliore di te. 29 E anche la gloria d'Israele non mentirà né si pentirà, perché non è un uomo, che dovrebbe avere rimpianto.”

Osea 11:9, "Io sono Dio e non un uomo"

9 non darò sfogo alla mia ira ardente; Non distruggerò più Efraim; perché io sono Dio e non un uomo, il Santo in mezzo a te, e non verrò con ira.

Salmi 118:8-9, Meglio rifugiarsi nel SIGNORE (YHWH) che confidare nell'uomo

8 È meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nell'uomo. 9 È meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nei principi.

1 Re 8:27, il cielo e l'alto dei cieli non possono contenerti

27 "Ma Dio abiterà davvero sulla terra?? Ecco, il cielo e l'alto dei cieli non possono contenerti; quanto meno questa casa che ho costruito!

Atti 7:48-50, L'Altissimo non abita in case fatte di mano

48 Eppure l'Altissimo non abita in case fatte di mano, come dice il profeta, 49 “'Il cielo è il mio trono e la terra è lo sgabello dei miei piedi. Che tipo di casa mi costruirete, dice il Signore, o qual è il luogo del mio riposo?50 La mia mano non ha fatto tutte queste cose?'

Romani 1:22-23, Dio immortale – uomo mortale

22 Dichiarandosi saggi, sono diventati stolti, 23 e scambiato la gloria del Dio immortale per immagini che somigliano uomo mortale e uccelli e animali e rettili.

1 Timoteo 1:17, Dio unico immortale

17 Al Re dei secoli, immortale, invisibile, unico Dio, sii onore e gloria nei secoli dei secoli. Amen.

1 Timoteo 6:16, Chi solo ha l'immortalità

16 chi solo ha l'immortalità, che dimora in una luce inaccessibile, che nessuno ha mai visto o può vedere. A lui onore e dominio eterno. Amen.

OneMediator.fede

Il Messia della profezia è un servo umano di Dio – il suo unto

Le profezie messianiche dell'Antico Testamento (Tanakh) descrivono la venuta del Figlio dell'uomo come un agente di Dio attraverso il quale Dio stabilirà un sacerdozio e un regno eterni. 

Deuteronomio 18:15-19 (ESV), "Dio susciterà per te un profeta - io metterò le mie parole nella sua bocca"

15 "Il Signore tuo Dio susciterà per te un profeta come me di mezzo a te, dai tuoi fratelli: a lui ascolterai- 16 proprio come hai voluto dall'Eterno, il tuo DIO, sull'Oreb, il giorno dell'assemblea, quando dicesti: "Non voglio più udire la voce dell'Eterno, il mio DIO, né vedere più questo gran fuoco, perché non muoia". 17 E il SIGNORE mi disse: 'Hanno ragione in quello che hanno detto. 18 Susciterò per loro un profeta come te tra i loro fratelli. E metterò le mie parole nella sua bocca, ed egli dirà loro tutto ciò che gli comanderò. 19 E chi non ascolterà le mie parole che dirà in mio nome, io stesso lo richiederò a lui.

Salmi 2 (KJV), I re della terra si schierano contro il SIGNORE e contro il suo unto

1 Perché i pagani si infuriano e la gente immagina una cosa vana? 2 I re della terra si riuniscono e i capi si consigliano insieme contro il Signore e contro il suo consacrato, detto, 3 Spezziamo i loro legami e gettiamo via da noi le loro funi. 4 Chi siede nei cieli riderà: il Signore li schernirà. 5 Allora parlerà loro nella sua ira e li vesserà con il suo sdegno. 6 Eppure ho stabilito il mio re sul mio santo monte di Sion. 7 Dichiarerò il decreto: il Signore mi ha detto: Tu sei mio Figlio; oggi ti ho generato. 8 Chiedimi, e io ti darò le genti in tua eredità e le estremità della terra in tuo possesso. 9 li spezzerai con una verga di ferro; li frantumerai come un vaso di vasaio. 10 Siate dunque saggi ora, o re: siate istruiti, voi giudici della terra. 11 Servi l'Eterno con timore e gioisci con il tremore. 12 Bacia il Figlio, perché non si arrabbi, e perirai per la via, quando la sua ira sarà accesa solo un po'. Beati tutti coloro che ripongono in lui la loro fiducia.

Salmi 8:4-6 (ESV), "Gli hai dato il dominio sulle opere delle tue mani"

4 che cos'è l'uomo che tu ti ricordi di lui, e il figlio dell'uomo che ti preoccupi per lui 5 Eppure l'hai fatto di poco inferiore agli esseri celesti e l'hai coronato di gloria e di onore. 6 Gli hai dato dominio sulle opere delle tue mani; tutto hai posto sotto i suoi piedi,

Salmi 110:1-6 (ESV), "Il Signore dice al mio Signore"

1 Il Signore dice al mio Signore: "Siediti alla mia destra, finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi. " 2 Il Signore manda da Sion il tuo potente scettro. Governa in mezzo ai tuoi nemici! 3 Il tuo popolo si offrirà gratuitamente nel giorno della tua potenza, in vesti sante; dal grembo del mattino, la rugiada della tua giovinezza sarà tua. 4 Il Signore ha giurato e non si pentirà, "Sei un prete per sempre secondo l'ordine di Melchisedek”. 5 Il Signore è alla tua destra; frantumerà i re nel giorno della sua ira. 6 Giudicherà le nazioni, riempiendole di cadaveri; frantumerà i capi sulla vasta terra.

Salmi 110:1 (LSV), YHWH al mio Signore

UN SALMO DI DAVIDE. Una dichiarazione di YHWH al mio Signore"Siediti alla mia mano destra, || finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi».

Isaia 9:6-7 (ESV), "A noi è nato un bambino, a noi è stato dato un figlio"

6 Perché a noi è nato un bambino, a noi è stato dato un figlio; e il governo sarà sulle sue spalle, e il suo nome sarà chiamato Consigliere meraviglioso, Dio potente, Padre eterno, Principe della pace. 7 Dell'incremento del suo governo e della pace non ci sarà fine, sul trono di Davide e sul suo regno, per stabilirlo e sostenerlo con giustizia e rettitudine da ora in avanti e per sempre. Lo zelo del SIGNORE degli eserciti farà questo.

  • Note su Isaia 9:6
    • A noi è nato un bambino e un figlio è stato dato: questo figlio deve essere dato e nascerà in futuro.
    • Il governo non è ancora sulle sue spalle -lo sarà
    • Questi titoli / nomi sono qualcosa che deve essere chiamato (non era queste cose prima)
    • "Dio potente" si riferisce al potere e all'autorità suprema che avrà in questo regno che è stabilito e sostenuto da lui. Il Messia ha l'autorità divina come agente scelto da Dio per governare il mondo con giustizia. I rappresentanti di Dio possono essere chiamati "Dio" in base al concetto di agenzia. vedere https://biblicalagency.com
    • Il "Padre Eterno" si riferisce a lui che stabilisce questo regno (essendo il padre fondatore) ed essendo il governatore (patriarca) del regno che sosterrà.
    • Questo è il Messia umano che siederà sul trono di Davide
    • Lo zelo del SIGNORE degli eserciti realizzerà il darci un figlio e il mettere il governo sulle sue spalle. C'è una chiara distinzione qui tra il figlio che è dato e il SIGNORE degli eserciti che sta provvedendo alla sua nascita e al suo destino per ricevere potere e autorità.

Isaia 11:1-5 (ESV), Un germoglio dal ceppo di Iesse - lo Spirito del SIGNORE si poserà su di lui

1 Dal ceppo di Iesse uscirà un germoglio, e un ramo delle sue radici porterà frutto. 2 E lo Spirito del Signore si poserà su di lui,
lo Spirito di sapienza e di intelligenza, lo Spirito di consiglio e di forza, lo Spirito di conoscenza e di timore del Signore. 3 E la sua gioia sarà nel timore del SIGNORE. Non giudicherà da ciò che i suoi occhi vedono, né deciderà le controversie da ciò che le sue orecchie odono, 4 ma giudicherà con giustizia i poveri e deciderà con equità per i mansueti della terra; e colpirà la terra con la verga della sua bocca, e con il soffio delle sue labbra ucciderà l'empio. 5 La giustizia sarà la cintura dei suoi fianchi e la fedeltà la cintura dei suoi lombi.

Isaia 42:1-4 (RIV), Ecco il mio servo, che io sostengo, il mio eletto

1 Ecco il mio servo, che sostengo, il mio eletto, di cui si compiace l'anima mia; Ho messo il mio Spirito su di lui; farà giustizia alle nazioni. 2 Non griderà, né alzerà la voce, né la farà udire per la strada; 3 non spezzerà una canna ammaccata, né spegnerà uno stoppino che brucia fiocamente; farà fede fedelmente alla giustizia. 4 Non si stancherà né si scoraggerà finché non avrà stabilito la giustizia sulla terra; e le isole aspettano la sua legge.

Isaia 52:13-15 (ESV), "Il mio servo agirà con saggezza: aspergerà molte nazioni"

13 ecco, il mio servo agirà con saggezza; sarà alto, innalzato, e sarà esaltato. 14 Come molti si stupirono di te, il suo aspetto era così rovinato, al di là dell'apparenza umana, e la sua forma al di là di quella dei figli dell'umanità— 15 così aspergerà molte nazioni. I re chiuderanno la bocca a causa sua, perché vedono ciò che non è stato loro detto e comprendono ciò che non hanno udito.

Isaia 53:10-12 (ESV), "Per la sua conoscenza il giusto, mio ​​servo, farà sì che molti siano considerati giusti"

10 Eppure era volontà del Signore di schiacciarlo; lo ha addolorato; quando la sua anima fa un'offerta per la colpa, vedrà la sua progenie; prolungherà i suoi giorni; la volontà del Signore prospererà nelle sue mani. 11 Per l'angoscia della sua anima vedrà e sarà soddisfatto; per sua conoscenza il giusto, mio ​​servo, fa' che molti siano considerati giusti, e porterà le loro iniquità. 12 Perciò io dividerò lui una parte con i molti, ed egli dividerà il bottino con il forte, perché ha versato la sua anima alla morte e fu annoverato tra i trasgressori; eppure ha portato il peccato di molti, e intercede per i trasgressori.

Isaia 53 (KJV) – Con la sua conoscenza il mio giusto servitore giustificherà molti; perché porterà le loro iniquità

1 Chi ha creduto alla nostra notizia? e a chi è rivelato il braccio del Signore? 2 Egli è venuto su davanti a lui come un rampollo, come una radice da un arido suolo: egli ha nessuna forma, nè bellezza; e quando lo vedremo, non c'è bellezza che lui diletto. 3 È disprezzato e rifiutato dagli uomini; un uomo di dolori, e familiare con il dolore: e gli nascondemmo per così dire le nostre facce; era disprezzato e noi non lo stimavamo.

4 Sicuramente ha portato i nostri dolori, e portato i nostri dolori: eppure lo consideravamo colpito, percosso da Dio e afflitto. 5 Ma è stato ferito per le nostre trasgressioni, fu ferito per le nostre iniquità: il castigo della nostra pace era su di lui; e con le sue lividure siamo guariti. 6 Tutti noi come le pecore si sono smarriti; abbiamo rivolto ciascuno alla sua via; e il Signore ha posto su di lui l'iniquità di tutti noi. 7 Fu oppresso e afflitto, ma non aprì bocca: è condotto come un agnello al macelloe come una pecora muta davanti ai suoi tosatori, così non apre la bocca. 8 Fu tratto dalla prigione e dal giudizio: e chi dichiarerà la sua generazione? poiché fu stroncato dalla terra dei viventi: per la trasgressione della mia gente fu colpito. 9 E ha fatto la sua sepoltura con gli empi, con il ricco nella sua morte; perché non aveva commesso violenze né v'era stata frode nella sua bocca.

10 Eppure piacque al SIGNORE di ferirlo; lo ha afflitto: quando farai della sua anima un'offerta per il peccato, vedrà la sua progenie, prolungherà i suoi giorni e il compiacimento del Signore prospererà nelle sue mani. 11 Vedrà il travaglio della sua anima e sarà soddisfatto: per la sua conoscenza il mio servo giusto giustificherà molti; poiché dovrà sopportare le loro iniquità. 12 Perciò lo dividerò una parte con il grande, e dividerà il bottino con il forte; perché ha versato l'anima sua fino alla morte: e fu annoverato tra i trasgressori; e portò il peccato di molti, e intercessione per i trasgressori.

OneMediator.fede

Gesù è il Figlio dell'uomo della profezia

In tutto il Nuovo Testamento Gesù è identificato come il Figlio dell'uomo – Unto – Messia della profezia.  

I riferimenti scritturali sono ESV (versione standard inglese)

Matteo 12:15-21: Ecco, il mio servo che ho scelto, il mio diletto nel quale l'anima mia si è compiaciuta.

15 Gesù, consapevole di ciò, si ritirò da lì. E molti lo seguirono, ed egli li guarì tutti 16 e ordinò loro di non farlo conoscere. 17 Questo per adempiere quanto detto dal profeta Isaia: 18 "Ecco, il mio servo che ho scelto, il mio diletto di cui l'anima mia si compiace. metterò il mio Spirito su di lui,
e proclamerà la giustizia per i Gentili. 19 Non litigherà né griderà, né nessuno ascolterà la sua voce per le strade;  20 non spezzerà una canna ammaccata, né spegnerà un lucignolo ardente, finché non abbia riportato la giustizia alla vittoria; 21 e nel suo nome i Gentili spereranno ".

Luca 9:21-22, Il Figlio dell'uomo (Cristo/Messia) deve essere ucciso e risorgere il terzo giorno

18 Ora avvenne che mentre pregava da solo, i discepoli erano con lui. E chiese loro: "Chi dice la folla che io sia?" 19 Ed essi risposero: “Giovanni Battista. Ma altri dicono, Elia, e altri, che uno degli antichi profeti è risorto». 20 Allora disse loro: "Ma chi dite che io sia?" E Pietro rispose: "Il Cristo di Dio. " 21 E accusò severamente e comandò loro di non dirlo a nessuno, 22 detto, "Il Figlio dell'uomo deve soffrire molte cose, essere rigettato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, essere ucciso e risorgere il terzo giorno. "

Luca 22:37, la Scrittura deve compiersi in me

37 Perché ti dico che questa Scrittura deve compiersi in me: 'E fu annoverato tra i trasgressori.' Perché quello che è scritto su di me ha il suo compimento. "

Luca 24:44-47, Tutto ciò che è scritto su di me deve essere adempiuto

44 Allora disse loro: «Queste sono le mie parole che vi ho detto mentre ero ancora con voi, che... tutto quello che è scritto di me nella Legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi si deve adempiered “. 45 Poi aprì loro la mente per comprendere le Scritture, 46 e disse loro: "Così sta scritto che il Cristo patirà e il terzo giorno risusciterà dai morti, 47 e che il pentimento per il perdono dei peccati fosse proclamato nel suo nome a tutte le nazioni, cominciando da Gerusalemme.

Giovanni 3:14-16, Bisogna che il Figlio dell'uomo sia innalzato

14 E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così deve essere innalzato il Figlio dell'uomo, 15 perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna. 16 “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non muoia ma abbia la vita eterna.

Atti 3:18-26: Tutti i profeti che hanno parlato - hanno anche annunciato in questi giorni - Dio, dopo aver suscitato il suo servo

18 Ma ciò che Dio aveva predetto per bocca di tutti i profeti, che il suo Cristo avrebbe sofferto, così adempì. 19 Pentiti dunque e torna indietro, affinché i tuoi peccati siano cancellati, 20 perché vengano tempi di ristoro dalla presenza del Signore e mandi il Cristo che ti è stato destinato, Gesù, 21 che il cielo deve ricevere fino al tempo di restaurare tutte le cose di cui Dio ha parlato per bocca dei suoi santi profeti molto tempo fa. 22 Mosè disse: "Il Signore Dio susciterà per te un profeta come me dai tuoi fratelli". Lo ascolterai in qualunque cosa ti dirà. 23 E avverrà che ogni anima che non ascolterà quel profeta sarà distrutta dal popolo». 24 E tutti i profeti che hanno parlato, da Samuele e da quelli che sono venuti dopo di lui, hanno anche annunziato questi giorni:. 25 Voi siete i figli dei profeti e dell'alleanza che Dio stabilì con i vostri padri, dicendo ad Abramo: "E nella tua discendenza saranno benedette tutte le famiglie della terra". 26 Dio, dopo aver suscitato il suo servo, lo ha mandato per primo a voi, per benedirvi allontanando ciascuno di voi dalla vostra malvagità. "

Atti 10:42-43, Di lui rendono testimonianza tutti i profeti

42 E ci ha comandato di predicare al popolo e di testimoniare che è colui che Dio ha nominato giudice dei vivi e dei morti. 43 Di lui rendono testimonianza tutti i profeti che chiunque crede in lui riceva il perdono dei peccati mediante il suo nome».

Romani 15:12, Verrà la radice di Iesse, in lui spereranno i pagani

12 E ancora Isaia dice: “Verrà la radice di Iesse, colui che sorge per governare le genti; in lui spereranno le genti. "

OneMediator.fede

Adamo era un tipo di colui che doveva venire - Gesù è l'ultimo Adamo

Adamo era un tipo di colui che doveva venire. Gesù è conosciuto come il secondo uomo o l'ultimo Adamo. Come il primo Adamo fu creato senza peccato come creazione diretta di Dio, così fu l'ultimo Adamo. Per la disobbedienza del primo uomo, il peccato è entrato nel mondo, ma per l'obbedienza di un solo uomo, i molti saranno resi giusti. L'ultimo Adamo divenne uno spirito vivificante. Com'è l'uomo del cielo, così anche quelli che sono del cielo.

I riferimenti scritturali sono ESV (versione standard inglese)

Romani 5:12-17, Adamo che era un simbolo di colui che doveva venire

12 Perciò, come per mezzo di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e per mezzo del peccato la morte, così la morte si è estesa a tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato, 13 Infatti il ​​peccato era nel mondo prima che fosse data la legge, ma il peccato non si conta dove non c'è legge. 14 Eppure la morte regnò da Adamo a Mosè, anche su quelli il cui peccato non fu come la trasgressione di Adamo, che era un tipo di colui che doveva venire. 15 Ma il dono gratuito non è come la trasgressione. Se infatti molti sono morti per la colpa di un solo uomo, molto di più la grazia di Dio e il dono gratuito per grazia di quell'unico uomo Gesù Cristo sono abbondati per molti. 16 E il dono gratuito non è come il risultato del peccato di quell'uomo. Infatti il ​​giudizio dopo un peccato portava la condanna, ma il dono gratuito dopo molti peccati portava la giustificazione. 17 Se infatti, per la colpa di uno solo, la morte ha regnato per mezzo di quell'unico uomo, molto più coloro che ricevono l'abbondanza della grazia e il dono gratuito della giustizia regneranno in vita per mezzo di un solo uomo Gesù Cristo..

Romani 5:18-21: Dall'obbedienza di un solo uomo i molti saranno resi giusti

18 Pertanto, come una trasgressione ha portato alla condanna per tutti gli uomini, così un atto di giustizia porta alla giustificazione e alla vita per tutti gli uomini. 19 Infatti, come per la disubbidienza di un solo uomo i molti sono stati costituiti peccatori, così per l'obbedienza di un solo uomo i molti saranno costituiti giusti. 20 Ora la legge è venuta ad aumentare la colpa, ma dove è abbondato il peccato, ha sovrabbondato la grazia, 21 affinché, come il peccato regnò nella morte, così regni anche la grazia mediante la giustizia che conduce alla vita eterna per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore.

Filippesi 2:8-11, si è fatto obbediente fino alla morte, perciò Dio lo ha sovranamente esaltato

8 E essere trovato in forma umana, si umiliò facendosi obbediente fino alla morte, anche alla morte di croce. 9 Perciò Dio l'ha esaltato molto e gli diede il nome che è al di sopra di ogni nome, 10 affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra e sotto terra, 11 e ogni lingua confessa che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre.

  • Per ulteriori informazioni sulla corretta comprensione di Filippesi 2 vedi https://formofgod.com – Analisi di Filippesi 2 – Esaltazione non preesistenza 

1 Corinzi 15:12-19, Se il Messia non è risuscitato, la vostra fede è vana e siete ancora nei peccati 

12 Ora, se Cristo è proclamato come risuscitato dai morti, come alcuni di voi possono dire che non c'è risurrezione dei morti? 13 Ma se non c'è resurrezione dei morti, allora nemmeno Cristo è stato allevato. 14 E se Cristo non è risuscitato, allora è vana la nostra predicazione e vana è la vostra fede. 15 Ci è persino sembrato che travisiamo Dio, perché abbiamo testimoniato su Dio che ha risuscitato Cristo, che non ha generato se è vero che i morti non sono cresciuti. 16 Perché se i morti non sono cresciuti, nemmeno Cristo è stato allevato. 17 E se Cristo non è risuscitato, la tua fede è vana e tu sei ancora nei tuoi peccati. 18 Poi anche quelli che si sono addormentati in Cristo sono morti. 19 Se in Cristo abbiamo speranza solo in questa vita, siamo fra tutti i più da compatire.

1 Corinzi 15:20-26, Per mezzo di un uomo è venuta la risurrezione dei morti

20 Ma in effetti Cristo è risorto dai morti, le primizie di coloro che si sono addormentati. 21 Poiché, come per mezzo di un uomo è venuta la morte, per mezzo di un uomo è venuta anche la risurrezione dei morti. 22 Poiché come tutti muoiono in Adamo, così anche in Cristo saranno tutti vivificati. 23 Ma ciascuno nel proprio ordine: Cristo primizia, poi alla sua venuta quelli che sono di Cristo. 24 Poi viene la fine, quando consegna il regno a Dio Padre dopo aver distrutto ogni regola e ogni autorità e potere. 25 Poiché deve regnare finché non abbia posto tutti i suoi nemici sotto i suoi piedi. 26 L'ultimo nemico ad essere distrutto è la morte. 

1 Corinzi 15:27-28, Dio ha posto ogni cosa sotto i suoi piedi

 27 Perché “Dio ha posto ogni cosa sotto i suoi piedi”. Ma quando si dice: "Tutto gli è stato sottoposto", è chiaro che è eccettuato colui che gli ha sottoposto ogni cosa.. 28 Quando tutto gli sarà sottomesso, anche il Figlio stesso sarà sottomesso a colui che gli ha sottomesso ogni cosa, che Dio possa essere tutto in tutti.

1 Corinzi 15:42-45, L'ultimo Adamo divenne uno spirito vivificante – il secondo uomo risuscitò un corpo spirituale

42 Così è con la risurrezione dei morti. Ciò che viene seminato è corruttibile; ciò che sorge è imperituro. 43 È seminato in disonore; è innalzato nella gloria. È seminato nella debolezza; è elevato al potere. 44 Si semina un corpo naturale; è risuscitato un corpo spirituale. Se c'è un corpo naturale, c'è anche un corpo spirituale. 45 Così è scritto: «Il primo uomo Adamo divenne un essere vivente»; l'ultimo Adamo divenne uno spirito vivificante. 46 Ma non è lo spirituale che è prima, ma il naturale, e poi lo spirituale. 47 Il primo uomo era della terra, un uomo di polvere; il secondo uomo viene dal cielo. 48 Come era l'uomo della polvere, così anche quelli che sono della polvere, e come è il uomo del cielo, così anche quelli che sono del cielo. 49 Come abbiamo portato l'immagine dell'uomo della polvere, porteremo anche l'immagine del uomo del Paradiso.

1 Corinzi 15:46-49: Come è il secondo uomo del cielo, così anche quelli che sono dal cielo

 46 Ma non è lo spirituale che è prima, ma il naturale, e poi lo spirituale. 47 Il primo uomo era della terra, un uomo di polvere; il secondo uomo viene dal cielo. 48 Come era l'uomo della polvere, così anche quelli che sono della polvere, e come è l'uomo del cielo, così anche quelli che sono del cielo. 49 Come abbiamo portato l'immagine dell'uomo della polvere, porteremo anche l'immagine del uomo del Paradiso.

1 Tessalonicesi 4:14: Per mezzo di Gesù, Dio ricondurrà con sé quelli che si sono addormentati

14 Poiché, poiché crediamo che Gesù è morto e risorto, anche così, per mezzo di Gesù, Dio ricondurrà con sé coloro che si sono addormentati

1 Tessalonicesi 5:9-10, Dio ci ha destinati a ottenere la salvezza attraverso il nostro Signore Gesù Messia

9 Poiché Dio non ci ha destinati all'ira, ma ad ottenere la salvezza per mezzo di nostro Signore Gesù Cristo, 10 che è morto per noi affinché, svegli o addormentati, possiamo vivere con lui.

OneMediator.fede

Espiazione attraverso la carne e il sangue del Messia umano (Cristo)

Gesù era necessario un uomo come dimostrano numerosi versetti del Nuovo Testamento. È attraverso la sua carne e il suo sangue che riceviamo l'espiazione.

I riferimenti scritturali sono ESV (versione standard inglese)

Luca 22:19-20: "Questo calice che viene versato per voi è la nuova alleanza nel mio sangue"

19 E prese il pane, e dopo aver reso grazie, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: «Questo è il mio corpo, che è dato per te. Fate questo in memoria di me". 20 E similmente il calice, dopo aver mangiato, dicendo: «Questo calice che viene versato per te è la nuova alleanza nel mio sangue.

Giovanni 1:29, l'Agnello di Dio, che toglie i peccati del mondo

29 Il giorno dopo vide Gesù che veniva verso di lui e disse: «Ecco, l'Agnello di Dio, che toglie i peccati del mondo!

Giovanni 6:51-58, Chi si nutre della mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna

51 Io sono il pane vivo disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno. E il pane che darò per la vita del mondo è la mia carne. " 52 I Giudei allora disputarono tra loro, dicendo: "Come può costui darci da mangiare la sua carne?" 53 Allora Gesù disse loro: «In verità, in verità vi dico, se non mangi la carne del Figlio dell'uomo e non bevi il suo sangue, non hai vita in te. 54 Chi si nutre della mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno. 55 Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. 56 Chi si nutre della mia carne e beve il mio sangue dimora in me e io in lui. 57 Come il Padre vivente ha mandato me e io vivo per il Padre, così chi si nutre di me vivrà anche per me. 58 Questo è il pane disceso dal cielo, non come il pane che mangiarono i padri e morirono. Chi si ciba di questo pane vivrà in eterno».

1 Giovanni 4:2, ogni spirito che confessa che Gesù Messia è venuto nella carne è da Dio

2 Da questo conosci lo Spirito di Dio: ogni spirito che confessa che Gesù Cristo è venuto nella carne viene da Dio

2 Giovanni 1:7, Coloro che non confessano la venuta di Gesù il Messia nella carne sono ingannatori

7 Poiché molti ingannatori sono usciti nel mondo, coloro che non confessano la venuta di Gesù Cristo nella carne. Tale è l'ingannatore e l'anticristo.

Romani 3:23-26, Dio ha proposto Cristo (Messia) Gesù come propiziazione mediante il suo sangue 

23 poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio, 24 e sono giustificati per la sua grazia come un dono, per la redenzione che è in Cristo Gesù, 25 che Dio ha presentato come propiziazione con il suo sangue, per essere ricevuto dalla fede. Questo era per mostrare la giustizia di Dio, perché nella sua divina sopportazione era passato sui peccati precedenti. 26 Era per mostrare la sua giustizia nel tempo presente, in modo che potesse essere giusto e il giustificatore di colui che ha fede in Gesù.

Romani 5:6-11, siamo stati riconciliati con Dio mediante la morte di suo figlio

6 Perché mentre eravamo ancora deboli, al momento giusto Cristo morì per gli empi. 7 Perché uno morirà a malapena per una persona giusta - anche se forse per una persona buona oserebbe persino morire - 8 ma Dio mostra il suo amore per noi in quanto mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi. 9 Poiché, quindi, ora siamo stati giustificati per il suo sangue, tanto più saremo salvati da lui dall'ira di Dio. 10 Perché se mentre eravamo nemici Siamo stati riconciliati con Dio per la morte del suo Figlio, molto di più, ora che siamo riconciliati, saremo salvati dalla sua vita. 11 Inoltre, ci rallegriamo anche in Dio attraverso nostro Signore Gesù Cristo, per mezzo del quale abbiamo ora ricevuto la riconciliazione.

Romani 6:1-5, con lui siamo stati sepolti nella morte mediante il battesimo, affinché anche noi potessimo camminare in novità di vita

1 Che dire allora? Dobbiamo continuare nel peccato affinché la grazia abbondi? 2 Senza significato! Come possiamo vivere ancora in essa noi che siamo morti al peccato? 3 Non lo sai tutti noi che siamo stati battezzati in Cristo Gesù siamo stati battezzati nella sua morte? 4 Siamo stati dunque sepolti con lui mediante il battesimo nella morte, affinché, come Cristo è stato risuscitato dai morti per la gloria del Padre, anche noi camminiamo in novità di vita. 5 Se infatti siamo stati uniti a lui in una morte come la sua, certamente saremo uniti a lui in una risurrezione come la sua.

Romani 6:6-11, La morte è morto, è morto al peccato, ma la vita che vive, la vive a Dio

6 Sappiamo che il nostro vecchio io è stato crocifisso con lui affinché il corpo del peccato fosse ridotto al nulla, affinché non fossimo più schiavi del peccato. 7 Perché chi è morto è stato liberato dal peccato. 8 Ora, se siamo morti con Cristo, crediamo che anche vivremo con lui. 9 Sappiamo che Cristo, risorto dai morti, non morirà mai più; la morte non ha più dominio su di lui. 10 Per la morte è morto è morto al peccato, una volta per tutte, ma la vita che vive la vive a Dio. 11 Così anche voi dovete considerarvi morti al peccato e vivi per Dio in Cristo Gesù.

Romani 8:1-4, inviando il proprio Figlio a somiglianza della carne peccaminosa, condannò il peccato nella carne

Non c'è quindi ora nessuna condanna per coloro che sono in Cristo Gesù. 2 Poiché la legge dello Spirito di vita ha liberarti in Cristo Gesù dalla legge del peccato e della morte. 3 Perché Dio ha fatto ciò che la legge, indebolita dalla carne, non poteva fare. Inviando il proprio Figlio a somiglianza della carne peccaminosa e per il peccato, condannò il peccato nella carne, 4 affinché il giusto requisito della legge possa adempiersi in noi, che camminiamo non secondo la carne ma secondo lo Spirito.

Romani 8:31-34, Gesù Cristo (Messia) è alla destra di Dio che intercede per noi

31 Che dire allora di queste cose? Se Dio è per noi, chi può essere contro di noi? 32 Colui che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per tutti noi, come non ci donerà anche con lui ogni cosa? 33 Chi accuserà gli eletti di Dio? È Dio che giustifica. 34 Chi deve condannare? Cristo Gesù è colui che è morto, anzi, che è risuscitato, che è alla destra di Dio, che infatti intercede per noi.

1 Corinzi 15:1-4, Di primaria importanza: Cristo è morto per i nostri peccati secondo le Scritture

1 Ora vorrei ricordarvi, fratelli, il vangelo che vi ho annunziato, che avete ricevuto, nel quale state, 2 e da cui vieni salvato, se mantieni ferma la parola che ti ho predicato, a meno che tu non abbia creduto invano. 3 Perché ti ho consegnato a partire da prima importanza quello che ho anche ricevuto: che Cristo è morto per i nostri peccati secondo le Scritture, 4 che fu sepolto, che risuscitò il terzo giorno secondo le Scritture,

1 Pietro 1:18-21, Il prezioso sangue di Cristo, come un agnello senza difetto né macchia

18 sapendo che sei stato riscattato dalle futili vie ereditate dai tuoi padri, non con cose corruttibili come argento o oro, 19 ma con il prezioso sangue di Cristo, come quello di un agnello senza difetto né macchia. 20 Era preconosciuto prima della fondazione del mondo, ma si è manifestato negli ultimi tempi per amor vostro 21 che per mezzo di lui credete in Dio, che lo ha risuscitato dai morti e gli ha dato gloria, perché in Dio siano la vostra fede e la vostra speranza.

Apocalisse 5:6-10, Tu sei stato ucciso e con il tuo sangue hai riscattato le persone per Dio

6 E tra il trono e i quattro esseri viventi e tra gli anziani Ho visto un Agnello in piedi, come se fosse stato ucciso, con sette corna e con sette occhi, che sono i sette spiriti di Dio mandati su tutta la terra. 7 Ed egli andò e prese il rotolo dalla destra di colui che sedeva sul trono. 8 E quando ebbe preso il rotolo, i quattro esseri viventi e i ventiquattro vegliardi si prostrarono davanti all'Agnello, tenendo ciascuno un'arpa e coppe d'oro piene d'incenso, che sono le preghiere dei santi. 9 E cantarono un nuovo cantico, dicendo: «Degno sei tu di prendere il rotolo e di aprirne i sigilli, poiché sei stato ucciso e con il tuo sangue hai riscattato per Dio persone di ogni tribù, lingua, popolo e nazione, 10 e li hai costituiti regno e sacerdoti per il nostro Dioe regneranno sulla terra».

OneMediator.fede

Gesù, il nostro sommo sacerdote media un patto migliore con il suo stesso sangue

Ebrei è un libro fondamentale per comprendere perché è essenziale che il provvedimento di Dio per la salvezza sia un essere umano in carne e ossa. Gesù è l'apostolo e il sommo sacerdote della nostra confessione e ogni sommo sacerdote è un mediatore scelto tra gli uomini. Dio non è un uomo quindi usa mediatori umani per servire come suoi rappresentanti. Dal momento che “doveva essere fatto come suo fratello sotto ogni aspetto”, è in grado di simpatizzare con le nostre debolezze. 

I riferimenti scritturali sono ESV (versione standard inglese)

Ebrei 2:5-9, Tu l'hai coronato di gloria, Figlio dell'uomo, sottomettendo ogni cosa sotto i suoi piedi

5 Poiché non era agli angeli che Dio ha sottoposto il mondo a venire, di cui stiamo parlando. 6 È stato testimoniato da qualche parte, "Che cos'è l'uomo, che tu ti ricordi di lui, o il figlio dell'uomo, che tu ti prenda cura di lui? 7 L'hai fatto per un po' più basso degli angeli; lo hai coronato di gloria e di onore, 8 mettendo tutto in soggezione sotto i suoi piedi.” Ora, sottomettendogli tutto, non lasciava nulla al di fuori del suo controllo. Al momento, non vediamo ancora tutto sottomesso a lui. 9 Ma vediamo colui che per poco tempo fu fatto inferiore agli angeli, cioè Gesù, coronato di gloria e di onore a causa della sofferenza della morte, affinché per grazia di Dio potesse gustare la morte per tutti.

Ebrei 2:10-12, Colui che santifica e coloro che sono santificati hanno tutti un'unica fonte

10 Perché conveniva che colui per il quale e per il quale tutte le cose esistono, nel portare molti figli alla gloria, rendesse perfetto il fondatore della loro salvezza mediante la sofferenza. 11 Poiché colui che santifica e coloro che sono santificati hanno tutti un'unica fonte. Per questo non si vergogna di chiamarli fratelli, 12 dicendo: «Annunzierò il tuo nome ai miei fratelli; in mezzo all'assemblea canterò la tua lode».

Ebrei 2:14-18, doveva essere reso in tutto simile ai suoi fratelli, per diventare un sommo sacerdote misericordioso al servizio di Dio

14 Poiché dunque i figli partecipano della carne e del sangue, anche lui partecipò alle stesse cose, affinché con la morte distrugga colui che ha potere sulla morte, cioè il diavolo, 15 e liberare tutti coloro che per paura della morte erano soggetti alla schiavitù per tutta la vita. 16 Perché sicuramente non sono gli angeli che aiuta, ma aiuta la discendenza di Abramo. 17 Perciò doveva essere in tutto simile ai suoi fratelli, per diventare un sommo sacerdote misericordioso e fedele al servizio di Dio, per espiare i peccati del popolo. 18 Poiché egli stesso ha sofferto quando è stato tentato, può aiutare coloro che sono tentati.

Ebrei 3:1-2, Gesù, apostolo e sommo sacerdote della nostra confessione, fedele a colui che lo ha costituito

1 Perciò, fratelli santi, voi che partecipate alla celeste vocazione, considera Gesù, apostolo e sommo sacerdote della nostra confessione, 2 che fu fedele a colui che lo aveva costituito, come anche Mosè fu fedele in tutta la casa di Dio.

Ebrei 4:14-16: Non abbiamo un sommo sacerdote che non sia in grado di simpatizzare con le nostre debolezze

14 Da allora abbiamo un grande sommo sacerdote che è passato per i cieli, Gesù, il Figlio di Dio, teniamo salda la nostra confessione. 15 Perché non abbiamo un sommo sacerdote che non sia in grado di simpatizzare con le nostre debolezze, ma uno che sotto ogni aspetto è stato tentato come noi, ma senza peccato. 16 Accostiamoci dunque con fiducia al trono della grazia, per ricevere misericordia e trovare grazia per essere soccorsi nel momento del bisogno.

Ebrei 5:1-4: Ogni sommo sacerdote è scelto tra gli uomini ed è nominato per agire a favore degli uomini in relazione a Dio

1 Poiché ogni sommo sacerdote scelto tra gli uomini è nominato per agire a favore degli uomini in relazione a Dio, per offrire doni e sacrifici per i peccati. 2 Può trattare con gentilezza gli ignoranti e i ribelli, poiché lui stesso è assediato dalla debolezza. 3 Per questo è obbligato a offrire sacrifici per i propri peccati come fa per quelli del popolo. 4 E nessuno si prende questo onore per sé, ma solo quando è chiamato da Dio, proprio come lo era Aaron.

Ebrei 5:5-10, Cristo fu nominato da Dio – essendo designato da Dio un sommo sacerdote

5 Così anche Cristo non si è esaltato per farsi sommo sacerdote, ma fu nominato da colui che gli disse: “Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato”; 6 come dice anche in un altro luogo: "Tu sei sacerdote per sempre, secondo l'ordine di Melchisedek". 7 Nei giorni della sua carne, Gesù offrì preghiere e suppliche, con alte grida e lacrime, a colui che poteva salvarlo dalla morte, e fu esaudito per la sua riverenza. 8 Nonostante fosse un figlio, ha imparato l'obbedienza attraverso ciò che ha sofferto. 9 E reso perfetto, divenne fonte di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono, 10 essere designato da Dio sommo sacerdote secondo l'ordine di Melchisedek.

Ebrei 8:1-6, Cristo ha ottenuto un ministero – l'alleanza che media è migliore

Ora il punto in quello che stiamo dicendo è questo: abbiamo un tale sommo sacerdote, uno che siede alla destra del trono della Maestà in cielo, 2 un ministro nei luoghi santi, nella vera tenda che ha eretto il Signore, non l'uomo. 3 Poiché ogni sommo sacerdote è nominato per offrire doni e sacrifici; quindi è necessario che anche questo sacerdote abbia qualcosa da offrire. 4 Ora, se fosse sulla terra, non sarebbe affatto sacerdote, poiché ci sono sacerdoti che offrono doni secondo la legge. 5 Servono copia e ombra delle cose celesti. Infatti, quando Mosè stava per erigere la tenda, fu istruito da Dio, dicendo: "Guarda di fare ogni cosa secondo il modello che ti è stato mostrato sul monte". 6 Ma così com'è, Cristo ha ottenuto un ministero tanto più eccellente del vecchio quanto l'alleanza lui media è meglio, poiché è attuato su migliori promesse.

Ebrei 9:11-14, entrò nei luoghi santi per mezzo del proprio sangue

11 Ma quando Cristo apparve come sommo sacerdote delle cose buone che sono venute, poi per la tenda più grande e più perfetta (non fatta di mano, cioè non di questa creazione) 12 entrò una volta per tutte nei luoghi santi, non per mezzo del sangue di capre e di vitelli ma per mezzo del proprio sangue, assicurandosi così una redenzione eterna. 13 Se infatti il ​​sangue di capri e di buoi e l'aspersione delle contaminate con le ceneri di una giovenca santificano per la purificazione della carne, 14 quanto più il sangue di Cristo, che per lo Spirito eterno offrì se stesso senza macchia a Dio, purificherà la nostra coscienza dalle opere morte per servire il Dio vivente.

Ebrei 9:15-22, è il mediatore di una nuova alleanza

15 Quindi è il mediatore di una nuova alleanza, perché i chiamati ricevano l'eredità eterna promessa, poiché è avvenuta una morte che li redime dalle trasgressioni commesse sotto la prima alleanza. 16 Infatti, quando si tratta di un testamento, deve essere accertata la morte di colui che l'ha fatto. 17 Infatti un testamento ha effetto solo alla morte, poiché non è in vigore finché è in vita colui che l'ha fatto. 18 Quindi nemmeno la prima alleanza fu inaugurata senza sangue. 19 Poiché ogni comandamento della legge fu dichiarato da Mosè a tutto il popolo, prese il sangue di vitelli e di capri, con acqua, lana scarlatta e issopo, e asperse il libro stesso e tutto il popolo, 20 dicendo: "Questo è il sangue dell'alleanza che Dio ha comandato per voi". 21 E allo stesso modo asperse col sangue sia la tenda che tutti i vasi usati nel culto. 22 Infatti, sotto la legge quasi tutto è purificato con il sangue, e senza spargimento di sangue non c'è perdono dei peccati.

Ebrei 9:23-28, Cristo è entrato nel cielo stesso, per apparire ora alla presenza di Dio in nostro favore

23 Quindi era necessario che le copie delle cose celesti fossero purificate con questi riti, ma le stesse cose celesti con sacrifici migliori di questi. 24 Perché Cristo è entrato, non in luoghi santi fatti da mano, che sono copie delle cose vere, ma nel cielo stesso, per apparire ora alla presenza di Dio in nostro favore. 25 Né era offrire se stesso ripetutamente, come il sommo sacerdote entra ogni anno nei luoghi santi con sangue non suo, 26 poiché allora avrebbe dovuto soffrire ripetutamente dalla fondazione del mondo. Ma così com'è, è apparso una volta per tutte alla fine dei secoli per cancellare il peccato con il sacrificio di se stesso. 27 E proprio come è stabilito che l'uomo muoia una volta, e poi viene il giudizio, 28 così Cristo, essendo stato offerto una volta per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, non per affrontare il peccato, ma per salvare coloro che lo aspettano con impazienza.

Ebrei 10:5-10, io sono venuto per fare la tua volontà, o Dio, come sta scritto di me

5 Perciò, quando Cristo venne nel mondo, disse: «Tu non hai voluto né sacrificio né offerta, ma mi hai preparato un corpo; 6 negli olocausti e nei sacrifici per il peccato non ti sei compiaciuto. 7 Poi ho detto: 'Ecco, Sono venuto per fare la tua volontà, o Dio, come sta scritto di me nel rotolo del libro. '” 8 Quando ha detto sopra: "Non avete desiderato né gradito sacrifici, offerte, olocausti e sacrifici per il peccato" (questi sono offerti secondo la legge), 9 poi aggiunse: «Ecco, io sono venuto per fare la tua volontà». Elimina il primo per stabilire il secondo. 10 E per tale volontà siamo stati santificati mediante l'offerta del corpo di Gesù Cristo una volta per tutte.

Ebrei 10:11-21, La via nuova e vivente che ci ha aperto attraverso il velo, cioè attraverso la sua carne

11 E ogni sacerdote sta quotidianamente al suo servizio, offrendo ripetutamente gli stessi sacrifici, che non possono mai togliere i peccati. 12 Ma dopo che Cristo ebbe offerto per sempre un solo sacrificio per i peccati, si sedette alla destra di Dio, 13 aspettando da quel momento che i suoi nemici fossero fatti sgabello dei suoi piedi. 14 Poiché con una sola offerta ha reso perfetti per sempre quelli che sono santificati. 15 E anche lo Spirito Santo ce ne dà testimonianza; perché dopo aver detto, 16 «Questa è l'alleanza che farò con loro dopo quei giorni, dice il Signore: metterò le mie leggi nei loro cuori e le scriverò nelle loro menti», 17 poi aggiunge,
“Non ricorderò più i loro peccati e le loro azioni illegali”. 18 Dove c'è il perdono di questi, non c'è più alcuna offerta per il peccato.19 Perciò, fratelli, poiché abbiamo fiducia di entrare nei luoghi santi per il sangue di Gesù, 20 per la via nuova e viva che ci ha aperto attraverso il velo, cioè attraverso la sua carne, 21 e poiché abbiamo un gran sacerdote sopra la casa di Dio  22 accostiamoci con cuore sincero in piena certezza di fede, con i nostri cuori mondati da una cattiva coscienza e i nostri corpi lavati con acqua pura.

Ebrei 12:1-2, Gesù sopportò la croce e siede alla destra del trono di Dio 

1 Perciò, poiché siamo circondati da un così grande nugolo di testimoni, deponiamo anche noi ogni peso e peccato che ci è così stretto e corriamo con perseveranza la corsa che ci è proposta, 2 guardando a Gesù, fondatore e perfezionatore della nostra fede, che per la gioia che gli era posta dinanzi ha sopportato la croce, disprezzando la vergogna, e siede alla destra del trono di Dio.

Ebrei 12:22-24, Gesù, il mediatore di una nuova alleanza

22 Ma tu sei venuto al monte Sion e alla città del Dio vivente, la Gerusalemme celeste, e a innumerevoli angeli in festa, 23 e all'assemblea dei primogeniti iscritti nel cielo, e a Dio, giudice di tutti, e agli spiriti dei giusti resi perfetti, 24 e Gesù, il mediatore di una nuova alleanza, e al sangue spruzzato che parla una parola migliore del sangue di Abele.

Ebrei 13:20-21, Nostro Signore Gesù, il grande pastore delle pecore

20 Ora possa il Dio della pace che ha risuscitato dai morti nostro Signore Gesù, il grande pastore delle pecore, per il sangue dell'alleanza eterna, 21 dotarti di ogni bene affinché tu possa fare la sua volontà, operando in noi ciò che è gradito ai suoi occhi, per mezzo di Gesù Cristo, al quale sia gloria nei secoli dei secoli. Amen.

OneMediator.fede

Gesù è un servo di Dio

In tutto il Nuovo Testamento, Gesù si identifica e viene identificato dagli altri come servo (agente) di Dio

I riferimenti scritturali sono ESV (versione standard inglese)

Matteo 12:18, Ecco il mio servo che ho scelto

 18 “Ecco, il mio servo che ho scelto, il mio diletto di cui la mia anima si compiace. metterò il mio Spirito su di lui, e annunzierà giustizia alle genti.

Luca 4:16-21: "Lo Spirito del Signore è su di me, perché mi ha unto"

E venne a Nazaret, dove era stato allevato. E com'era sua abitudine, in giorno di sabato andò alla sinagoga e si alzò per leggere. 17 E gli fu dato il rotolo del profeta Isaia. Srotolò il rotolo e trovò il luogo dove era scritto, 18 "Lo Spirito del Signore è su di me, perché mi ha unto per annunziare ai poveri la buona novella. Mi ha mandato a proclamare la liberazione ai prigionieri e il recupero della vista ai ciechi, a rimettere in libertà gli oppressi, 19 Per proclamare l'anno del favore del Signore. " 20 E arrotolò il rotolo, lo restituì all'inserviente e si sedette. E gli occhi di tutti nella sinagoga erano fissi su di lui. 21 E cominciò a dire loro: «Oggi si è adempiuta questa Scrittura che voi ascoltate. "

Giovanni 4:34: "Mio cibo è fare la volontà di colui che mi ha mandato"

34 Gesù disse loro: "Il mio cibo è fare la volontà di colui che mi ha mandato e compiere la sua opera.

Giovanni 5:30: "Non cerco la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato"

30 “Non posso fare nulla da solo. Come sento, giudico, e il mio giudizio è giusto, perché Non cerco la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.

Giovanni 7:16-18: "Il mio insegnamento non è mio, ma di colui che mi ha mandato".

16 Allora Gesù rispose loro: «Il mio insegnamento non è mio, ma di colui che mi ha mandato. 17 Se la volontà di qualcuno è fare la volontà di Dio, saprà se l'insegnamento viene da Dio o se parlo di mia propria autorità. 18 Chi parla di propria autorità cerca la propria gloria; ma chi cerca la gloria di colui che lo ha mandato è veritiero, e in lui non c'è falsità.

Giovanni 8:26-29, Gesù parlò come gli insegnò il Padre

6 Ho molto da dire su di te e molto da giudicare, ma colui che mi ha mandato è veritiero, e lo dichiaro al mondo quello che ho sentito da lui. " 27 Non capirono che aveva parlato loro del Padre. 28 Allora Gesù disse loro: «Quando avrete innalzato il Figlio dell'uomo, allora saprete che io sono lui e che Non faccio nulla di mia propria autorità, ma parla come mi ha insegnato il Padre. 29 E colui che mi ha mandato è con me. Non mi ha lasciato solo, perché faccio sempre le cose che gli piacciono».

Giovanni 8:40, "Io, un uomo che ti ho detto la verità che ho udito da Dio"

40 ma ora cerchi di uccidermi, un uomo che ti ha detto la verità che ho sentito da Dio. Questo non è ciò che fece Abramo.

Giovanni 12:49-50, Colui che lo ha mandato gli ha dato un comandamento: cosa dire e cosa dire

49 Fatti Non ho parlato da me stesso, ma il Padre che mi ha mandato mi ha dato lui stesso un comandamento: cosa dire e cosa dire. 50 E so che il suo comandamento è la vita eterna. Quello che dico, quindi, Dico come mi ha detto il Padre. "

Giovanni 14:24, "La parola che ascoltate non è mia, ma del Padre"

24 Chi non mi ama non osserva le mie parole. E la parola che ascolti non è mia ma del Padre che mi ha mandato.

Giovanni 15:10, ho osservato i comandamenti del Padre mio e dimoro nel suo amore

10 Se osserverai i miei comandamenti, rimarrai nel mio amore, proprio come Ho osservato i comandamenti di mio Padre e dimoro nel suo amore.

Atti 2:22-24, Un uomo consegnato secondo il piano e la prescienza di Dio

22 “Uomini d'Israele, ascoltate queste parole: Gesù di Nazaret, un uomo attestato a te da Dio con opere potenti e prodigi e segni che Dio ha fatto per mezzo di lui in mezzo a voi, come voi stessi sapete, 23 questo Gesù, consegnato secondo il disegno preciso e la prescienza di Dio, hai crocifisso e ucciso per mano di iniqui. 24 Dio lo ha risuscitato, sciogliendo le doglie della morte, perché non era possibile per lui esserne trattenuto.

Atti 3:26, Dio ha suscitato il suo servo

26 Dio, avendo suscitato il suo servo, lo ha mandato per primo a voi, per benedirvi allontanando ciascuno di voi dalla vostra malvagità».

Atti 4:24-30, Preghiera dei credenti

24 … hanno alzato la voce insieme a Dio e disse: «Signore sovrano, che hai fatto il cielo e la terra e il mare e tutto ciò che è in essi, 25 il quale per bocca di Davide nostro padre, tuo servo, disse per mezzo dello Spirito Santo: «Perché si sono accanite le genti e le genti hanno tramato invano? 26 I re della terra si radunarono e i capi si radunarono, contro il Signore e contro il suo Unto'- 27 poiché proprio in questa città si erano radunati insieme contro il tuo santo servo Gesù, che tu hai unto, Erode e Ponzio Pilato, insieme alle genti e ai popoli d'Israele, 28 per fare tutto ciò che la tua mano e il tuo piano avevano predestinato che si realizzasse. 29 E ora, Signore, guarda le loro minacce e concedi ai tuoi servi di continuare a dire la tua parola con tutta franchezza, 30 mentre stendi la tua mano per guarire, e si compiono segni e prodigi per mezzo il nome del tuo santo servo Gesù. "

Atti 5:30-32, Dio lo esaltò alla sua destra come Condottiero e Salvatore

30 Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che tu hai ucciso appendendolo a un albero. 31 Dio lo ha esaltato alla sua destra come Condottiero e Salvatore, per dare ravvedimento a Israele e perdono dei peccati. 32 E noi siamo testimoni di queste cose, e così lo Spirito Santo, che Dio ha dato a coloro che gli obbediscono. "

Atti 10:37-43, è colui che Dio ha nominato per giudicare

37 voi stessi sapete cosa accadde in tutta la Giudea, cominciando dalla Galilea dopo il battesimo proclamato da Giovanni: 38 che Dio unse di Spirito Santo e di potenza Gesù di Nazaret. Andava beneficando e guarendo quanti erano oppressi dal diavolo, perché Dio era con lui39 E noi siamo testimoni di tutto ciò che fece sia nel paese dei Giudei che a Gerusalemme. Lo misero a morte appendendolo a un albero, 40 ma Dio lo ha risuscitato il terzo giorno e lo fece apparire, 41 non a tutto il popolo, ma a noi che siamo stati scelti da Dio come testimoni, che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti. 42 E ci ha comandato di predicare al popolo e di testimoniare che è colui che Dio ha nominato giudice dei vivi e dei morti. 43 A lui testimoniano tutti i profeti che chiunque crede in lui riceve il perdono dei peccati mediante il suo nome».

Galati 1:3-5, Gesù ha dato se stesso secondo la volontà di Dio Padre

3 Grazia a voi e pace da Dio nostro Padre e dal Signore Gesù Cristo, 4 che ha dato se stesso per i nostri peccati per liberarci dalla presente età malvagia, secondo la volontà del nostro Dio e Padre, 5 a cui sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen.

Filippesi 2:8-11, si umiliò facendosi obbediente fino alla morte

8 Ed essendo trovato in forma umana, si umiliò facendosi obbediente fino alla morte, anche alla morte di croce. 9 Perciò Dio lo ha esaltato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni nome, 10 affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra e sotto terra, 11 e ogni lingua confessa che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre.

  • Per ulteriori informazioni sulla corretta comprensione di Filippesi 2 vedi https://formofgod.com – Analisi di Filippesi 2 – Esaltazione non preesistenza 

1 Pietro 2:23, si è affidato a colui che giudica con giustizia

23 Quando è stato insultato, non ha insultato in cambio; quando ha sofferto, non ha minacciato, ma continuò ad affidarsi a colui che giustamente giudica.

Ebrei 4:15-5:6, Ogni sommo sacerdote nominato per agire a favore degli uomini in relazione a Dio

15 Fatti non abbiamo un sommo sacerdote che non sia in grado di simpatizzare con le nostre debolezze, ma uno che sotto ogni aspetto è stato tentato come noi, ma senza peccato. 16 Accostiamoci dunque con fiducia al trono della grazia, per ricevere misericordia e trovare grazia per essere soccorsi nel momento del bisogno. 5:1 Poiché ogni sommo sacerdote scelto tra gli uomini è nominato per agire a favore degli uomini in relazione a Dio, per offrire doni e sacrifici per i peccati. 2 Può trattare gentilmente con gli ignoranti e i ribelli, poiché lui stesso è assediato dalla debolezza. 3 Per questo è obbligato a offrire sacrifici per i propri peccati come fa per quelli del popolo. 4 E nessuno si prende questo onore per sé, ma solo quando è chiamato da Dio, proprio come lo era Aaron. 5 Così anche Cristo non si è esaltato per farsi sommo sacerdote, ma fu nominato da colui che gli disse:, “Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato”; 6 come dice anche in un altro luogo: "Tu sei sacerdote per sempre, secondo l'ordine di Melchisedek".

Ebrei 5:8-10, Gesù è stato designato da Dio sommo sacerdote

Sebbene fosse un figlio, ha imparato l'obbedienza attraverso ciò che ha sofferto. 9 E reso perfetto, divenne fonte di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono, 10 essere designato da Dio sommo sacerdote secondo l'ordine di Melchisedek.

Ebrei 9:24, Cristo è entrato in cielo per apparire alla presenza di Dio

24 Fatti Cristo è entrato, non in luoghi santi fatti da mano, che sono copie delle cose vere, ma nel cielo stesso, per apparire ora alla presenza di Dio in nostro favore.

OneMediator.fede

L'unico Dio e Padre è il Dio e Padre di Gesù

Colui che santifica e coloro che sono santificati hanno tutti un'unica fonte (Ebrei 2:11). L'unico Dio e Padre è il Dio e Padre di Gesù.

I riferimenti scritturali sono ESV (English Standard Version)

Giovanni 8:54, "è il Padre mio che mi glorifica"

54 Gesù rispose: "Se mi glorifico, la mia gloria non è nulla. È il Padre mio che mi glorifica, del quale tu dici: "Egli è il nostro Dio". '

Giovanni 10:17, "Per questo il Padre mi ama"

17 Per questa ragione il Padre mi ama, perché offro la mia vita che io possa riprenderlo.

Giovanni 10:29, "Il Padre mio è più grande di tutti"

29 Mio padre, chi me li ha regalati, è maggiore di tutto, e nessuno può strapparli dalla mano del Padre.

Giovanni 14:28, “Il Padre è più grande di me"

28 Mi hai sentito dirti: "Io vado via e verrò da te". Se mi amassi, avresti gioito, perché Vado al Padre, perché il Padre è più grande di me.

Giovanni 17:1-3, Tu l'unico vero Dio e colui che ha mandato Gesù Cristo

1 Dette queste parole, Gesù alzò gli occhi al cielo e disse: "Padre, è giunta l'ora; glorifica tuo Figlio affinché il Figlio glorifichi te, 2 poiché gli hai dato potestà su ogni carne, per dare la vita eterna a tutti quelli che gli hai dato. 3 E questa è la vita eterna, che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo.

Giovanni 20:17, "Salgo al mio Dio e al tuo Dio"

17 Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché Non sono ancora asceso al Padre; ma va' dai miei fratelli e di' loro: 'Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro. '”

Atti 2:36, Dio lo ha costituito sia Signore che Cristo

36 Sappia dunque con certezza tutta la casa d'Israele che Dio lo ha fatto sia Signore che Cristo, questo Gesù che hai crocifisso”.

Atti 3:13, Dio glorificò il suo servo Gesù

13 Il Dio di Abramo, il Dio di Isacco e il Dio di Giacobbe, il Dio dei nostri padri, hanno glorificato il suo servo Gesù, che hai consegnato e rinnegato in presenza di Pilato, quando aveva deciso di liberarlo.

Atti 3:18, Dio predisse che il suo Cristo avrebbe sofferto

18 Ma cosa Dio predetto per bocca di tutti i profeti, che il suo Cristo avrebbe sofferto, così adempì.

Atti 4:26, Contro il Signore e contro il suo Unto

26 I re della terra si radunarono e i capi si radunarono, contro il Signore e contro il suo Unto'-

Filippesi 2:8-11, Dio lo ha sovranamente esaltato e gli ha concesso

8 Ed essendo trovato in forma umana, si umiliò facendosi obbediente fino alla morte, anche alla morte di croce. 9 Perciò Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni nome, 10 affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra e sotto terra, 11 e ogni lingua confessi che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre.

Galati 1:3-5, Gesù ha dato se stesso secondo la volontà di Dio Padre

3 Grazia a te e pace da Dio nostro Padre e dal Signore Gesù Cristo, 4 che ha dato se stesso per i nostri peccati per liberarci dalla presente età malvagia, secondo la volontà del nostro Dio e Padre, 5 a cui sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen

1 Corinzi 11:3, Il capo di Cristo è Dio

3 Ma voglio che tu lo capisca il capo di ogni uomo è Cristo, il capo di una moglie è suo marito, e il capo di Cristo è Dio.

2 Corinzi 1:2-3, Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo

2 Grazia a voi e pace da Dio nostro Padre e dal Signore Gesù Cristo.  3 Benedetto sia Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, Padre misericordioso e Dio di ogni consolazione

Colossesi 1:3, Dio, il Padre di nostro Signore Gesù Cristo

3 Ringraziamo sempre Dio, il Padre di nostro Signore Gesù Cristo, quando preghiamo per te

Ebrei 2:11, Colui che santifica (Gesù) e coloro che sono santificati hanno tutti un'unica fonte

11 Perché colui che santifica e coloro che sono santificati hanno tutti un'unica fonte. Per questo non si vergogna di chiamarli fratelli

Ebrei 5:5-10, Cristo fu nominato da Dio – essendo designato da Dio un sommo sacerdote

5 Così anche Cristo non si è esaltato per farsi sommo sacerdote, ma fu nominato da colui che gli disse: "Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato"; 6 come dice anche in un altro luogo: "Tu sei sacerdote per sempre, secondo l'ordine di Melchisedek". 7 Nei giorni della sua carne, Gesù offrì preghiere e suppliche, con alte grida e lacrime, a colui che poteva salvarlo dalla morte, e fu esaudito per la sua riverenza. 8 Nonostante fosse un figlio, ha imparato l'obbedienza attraverso ciò che ha sofferto. 9 E reso perfetto, divenne fonte di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono, 10 essere designato da Dio sommo sacerdote secondo l'ordine di Melchisedek.

Ebrei 9:24, Cristo è entrato in cielo per apparire alla presenza di Dio in nostro favore

24 Fatti Cristo è entrato, non in luoghi santi fatti da mano, che sono copie delle cose vere, ma nel cielo stesso, per apparire ora alla presenza di Dio in nostro favore.

OneMediator.fede

Dio nostro salvatore ha esaltato Gesù alla sua destra come capo e salvatore

Dio è la causa ultima e prima della salvezza. All'infuori di Dio non c'è provvedimento per la salvezza. Tuttavia Dio opera attraverso agenti umani per realizzare i suoi piani e si può dire che anche loro siano salvatori. Gli agenti umani sono la causa prossima o secondaria della salvezza. I salvatori umani sono quelli scelti da Dio per attuare le sue direttive. I salvatori sono coloro che operano come servitori di Dio per attuare il piano di Dio per la salvezza. Nonostante gli sforzi degli agenti umani, non c'è salvezza al di fuori di Dio. 

Isaia 43:10-11, "Io sono il SIGNORE (YHWY), e fuori di me non c'è salvatore"

10 "Voi mi siete testimoni», dice il SIGNORE,, "e la mia servo che ho scelto, affinché tu possa conoscermi e credermi e capire che io sono lui. Prima di me nessun dio fu formato, né ce ne sarà alcuno dopo di me. 11 I, io sono il SIGNORE,  e oltre a me non c'è salvatore.

Isaia 45:21, “Un Dio giusto e un Salvatore; non c'è nessuno accanto a me"

21 Dichiara e presenta il tuo caso; si consultino insieme! Chi l'ha detto tanto tempo fa? Chi l'ha dichiarato in passato?
Non ero io, il SIGNORE? E non c'è altro dio oltre a me, a Dio giusto e Salvatore; non c'è nessuno oltre a me

Osea 13:4, Tu non conosci Dio all'infuori di me, e fuori di me non c'è salvatore

4 Ma io sono l'Eterno, il tuo DIO, dal paese d'Egitto; non conosci Dio tranne me, e oltre a me non c'è salvatore.

2 Samuele 3:18: "Per la mano del mio servo Davide salverò il mio popolo Israele"

18 Ora dunque fallo, perché l'Eterno ha promesso a Davide, dicendo: 'Per mano del mio servo Davide salverò il mio popolo Israele dalla mano dei Filisteie dalla mano di tutti i loro nemici'”.

Neemia 9:27, hai dato loro dei salvatori che li hanno salvati dalla mano dei loro nemici

27 Perciò li hai dati nelle mani dei loro nemici, che li hanno fatti soffrire. E nel tempo della loro sofferenza hanno gridato a te e tu li hai ascoltati dal cielo, e secondo le tue grandi misericordie hai dato loro dei salvatori che li hanno salvati dalla mano dei loro nemici.

Luca 2:11-14: Oggi vi è nato un Salvatore, che è Cristo il Signore. (chi è il Signore Messia)

11 Poiché oggi ti è nato nella città di Davide un salvatore, chi è Cristo Signore. 12 E questo sarà per te un segno: troverai un bambino avvolto in fasce e adagiato in una mangiatoia». 13 E subito apparve con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste che lodava Dio e diceva: 14 “Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra a coloro che gli sono graditi!”

Atti 5:30-31, Dio esaltò Gesù alla sua destra come Condottiero e Salvatore

30 Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che tu hai ucciso appendendolo a un albero. 31 Dio lo ha esaltato alla sua destra come Condottiero e Salvatore, per dare a Israele il pentimento e il perdono dei peccati.

Atti 13:22-23, Dio ha portato a Israele un Salvatore, Gesù, come aveva promesso

22 E dopo averlo rimosso, suscitò loro re Davide, del quale rese testimonianza e disse: "Ho trovato in Davide, figlio di Iesse, un uomo secondo il mio cuore, che farà tutta la mia volontà". 23 Della progenie di quest'uomo Dio ha portato a Israele un Salvatore, Gesù, come aveva promesso.

1 Timoteo 1:1-2, Dio nostro Salvatore e di Cristo Gesù nostra speranza

1 Paolo, apostolo di Cristo Gesù per comando di Dio nostro Salvatore e di Cristo Gesù nostra speranza, 2 A Timoteo, mio ​​vero figlio nella fede: grazia, misericordia e pace da Dio Padre e da Cristo Gesù nostro Signore.

2 Timoteo 1:8-10, Dio ci ha salvati a causa del suo proposito e della sua grazia

8 Non vergognatevi dunque della testimonianza di nostro Signore, né di me, suo prigioniero, ma partecipate alla sofferenza per il vangelo con la potenza di Dio, 9 che ci ha salvati e ci ha chiamati a una santa vocazione, non per le nostre opere, ma per il suo proposito e la sua grazia, che ci ha dato in Cristo Gesù prima che iniziassero i secoli, 10 e che ora si è manifestato mediante l'apparizione del nostro Salvatore Cristo Gesù, che ha abolito la morte e ha portato alla luce la vita e l'immortalità mediante il vangelo

Tito 1:1-4, Nella speranza della vita eterna, che Dio ha promesso prima dell'inizio dei secoli

1 Paolo, un servo di Dio e apostolo di Gesù Cristo, per amore della fede degli eletti di Dio e della loro conoscenza della verità, che è conforme alla pietà, 2 nella speranza della vita eterna, che Dio, che non mente mai, ha promesso prima dell'inizio dei secoli 3 e al momento opportuno manifestato nella sua parola mediante la predicazione che mi è stata affidata per comando di Dio nostro Salvatore; 4 A Tito, mio ​​vero figlio in una fede comune: grazia e pace da Dio Padre e da Cristo Gesù nostro Salvatore.

1 Giovanni 4:14, Il Padre ha mandato suo Figlio per essere il Salvatore del mondo

E lo abbiamo visto e testimoniato il Padre ha mandato suo Figlio per essere il Salvatore del mondo.

Giuda 1:25, Dio, nostro Salvatore, per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore

25 all'unico Dio, nostro Salvatore, per Gesù Cristo nostro Signore, sia gloria, maestà, dominio e autorità, prima di tutti i tempi e ora e per sempre. Amen.

OneMediator.fede

Il Figlio dell'uomo è destinato a giudicare il mondo con giustizia 

Dio ha scelto Gesù per giudicare e governare il mondo con giustizia perché è umano (Figlio dell'Uomo). Questo è l'intento di Dio che ha dichiarato in anticipo tramite i profeti.

I riferimenti scritturali sono ESV (versione standard inglese)

Luca 12:8-9, Il Figlio dell'uomo riconosce e nega davanti agli angeli di Dio

8 “E io vi dico, chiunque mi riconosce davanti agli uomini, anche il Figlio dell'uomo riconoscerà davanti agli angeli di Dio, 9 ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio.

Luca 22:67-71: "D'ora in poi il Figlio dell'uomo siederà alla destra della potenza di Dio"

67 “Se sei il Cristo, diccelo”. Ma egli disse loro: «Se vi dico, non credete, 68 e se te lo chiedo, non rispondi. 69 Ma d'ora in poi il Figlio dell'uomo siederà alla destra della potenza di Dio. " 70 Allora tutti dissero: "Sei dunque il Figlio di Dio?" E disse loro: "Voi dite che io sono". 71 Poi dissero: “Di quale ulteriore testimonianza abbiamo bisogno? L'abbiamo udito noi stessi dalle sue stesse labbra».

Atti 10:42-43, Egli è colui che Dio ha nominato giudice dei vivi e dei morti

42 E ci ha comandato di predicare al popolo e di testimoniare che è colui che Dio ha nominato giudice dei vivi e dei morti. 43 A lui testimoniano tutti i profeti che chiunque crede in lui riceve il perdono dei peccati mediante il suo nome».

Atti 17:30-31, Egli giudicherà il mondo con giustizia mediante un uomo che ha nominato

30 I tempi dell'ignoranza Dio ha trascurato, ma ora comanda a tutte le persone ovunque di pentirsi, 31 perché ha fissato un giorno in cui giudicherà il mondo con giustizia per mezzo di un uomo che ha nominato; e di questo ha assicurato a tutti risuscitandolo dai morti».

Giovanni 5:25-29, gli ha dato il potere di eseguire il giudizio, perché è Figlio dell'uomo

25 “In verità, in verità vi dico: l'ora viene, ed è già qui, in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio e quelli che l'ascoltano vivranno. 26 Infatti, come il Padre ha la vita in se stesso, così ha concesso anche al Figlio di avere la vita in se stesso. 27 E gli ha dato il potere di eseguire il giudizio, perché è il Figlio dell'uomo. 28 Non meravigliarti di questo, perché viene l'ora in cui tutti coloro che sono nei sepolcri udranno la sua voce 29 e ne escono quelli che hanno operato bene in risurrezione di vita e quelli che hanno operato male in risurrezione di giudizio.

1 Tessalonicesi 1:9-10, Gesù che ci libera dall'ira a venire

9 Infatti essi stessi riferiscono di noi quale accoglienza abbiamo avuto tra voi e come vi siete convertiti a Dio dagli idoli per servire il Dio vivo e vero, 10 e ad aspettare dal cielo suo Figlio, che ha risuscitato dai morti, Gesù che ci libera dall'ira a venire.

2 Tessalonicesi 1:5-9, quando il Signore Gesù si manifesta dal cielo con la sua potenza angeli 

5 Questa è la prova del giusto giudizio di Dio, affinché tu possa essere considerato degno del regno di Dio, per il quale soffri anche tu— 6 poiché davvero Dio ritiene giusto ripagare con l'afflizione quelli che ti affliggono, 7 e per dare sollievo a voi che siete afflitti come a noi, quando il Signore Gesù si rivelerà dal cielo con i suoi potenti angeli 8 nel fuoco ardente, infliggendo vendetta a coloro che non conoscono Dio e a coloro che non obbediscono al vangelo di nostro Signore Gesù. 9 Subiranno il castigo della distruzione eterna, lontani dalla presenza del Signore e dalla gloria della sua potenza

OneMediator.fede

Conclusione

1 Timoteo 2:5-6 incarna la verità centrale del Vangelo.

1 Timoteo 2:5-6, C'è un mediatore tra Dio e gli uomini, l'uomo Gesù Cristo (il Messia)

5 Fatti c'è un solo Dio, e c'è un solo mediatore tra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù, 6 che ha dato se stesso in riscatto per tutti, che è la testimonianza resa a suo tempo.

  • Gesù si distingue da Dio in quattro modi Questi punti sono fondamentali per la nostra comprensione dell'identità di Dio e Gesù e per la distinzione tra i due:
  1. Gesù è il mediatore tra Dio e gli uomini,
  2. Gesù è un uomo
  3. Gesù ha dato se stesso in riscatto per tutti
  4. Gesù è il Messia del piano di Dio

Questi quattro aspetti di chi è Gesù affermano che l'umanità di Gesù è al centro del messaggio evangelico. Dovrebbe essere evidente che, secondo questi criteri, Gesù è “Dio” come rappresentante di Dio (basato sul concetto di agenzia) ma non in senso ontologico letterale.

OneMediator.fede